Il Decreto Legislativo 127/2015 ha previsto la trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi (cosiddetto scontrino fiscale) e la legge 119/2018 (decreto fiscale collegato alla manovra di Bilancio) ha previsto dal 2020 l’obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri da parte di tutti i soggetti passivi titolari di partita IVA. Tale normativa, naturalmente, prevede alcune esclusioni e/o adempimenti che vanno personalizzati a seconda dell'impresa che intende adeguarsi. Con provvedimento dell'Agenzia dell'Entrate del 4 luglio 2019, inoltre, sono state apportate alcune modifiche circa i metodi di memorizzazione elettronica in virtù della nuova normativa che ne stabilisce l'obbligatorietà.
A.N.I.Tra.V., che in questi giorni ha reperito ulteriori ed aggiornate informazioni attraverso l'Agenzia delle Entrate, si rende disponibile a fornire specifiche informazioni e delucidazione circa l'applicabilità, le modalità di trasmissione e gli incentivi previsti. Il servizio è riservato agli Associati che ne faranno richiesta tramite mail all'indirizzo anitrav@anitrav.com oppure recandosi presso la sede principale previo appuntamento da fissare chiamando il 0687753738.
Ilaria de Guz
Segreteria di Presidenza

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Le informazioni pubblicate in questa pagina sono di proprietà di A.N.I.Tra.V. chiunque voglia riprodurre anche parte del contenuto sui propri supporti Web e non, è tenuto ad informare la direzione all'indirizzo e-mail anitrav@anitrav.com e riportare in chiaro il link della fonte.