Riportiamo quanto trascritto in un sito che si definisce di noleggiatori, ma noi lo definiremmo di insensati ma lasciamo a tutti Voi la libertà di giudicarlo come meglio crediate:

dal sito : www.blogncc.com

"Ieri un nostro collega , Stefano Mangiapelo di 47 anni (Fonte Il Messaggero  cartaceo ediz 2 Aprile Cronaca di Roma pag.49)    in seguito ad un incidente che si è verificato sulla Salaria per modalità ancora sconosciute è morto nella sua vettura . Principalmente vogliamo stringerci ai  suoi cari e manifestare il Nostro dolore ma vogliamo ribadire ancora una volta che forse il  blasonato  Assessore Aurigemma  forse non si sbagliava nella richiesta dei documenti per gli accessi allo Ztl di Roma e forse un certo Giudice della seconda sezione del Tar Dott. Luigi Tosti e i consiglieri Salvatore Mezzacapo e Silvia martino  sono  stati molto fortunati perché il nostro collega è morto ieri 1 aprile ma se moriva oggi giorno dell’entrata in vigore delle nuove regole  Delibera 68/11 e 403/11 di chi sarebbe stata  la colpa se sono state sospese proprio le norme in merito alla dimostrazione della dipendenza ? Ci spighiamo meglio il nostro collega è morto su una vettura Ncc  di trasporto pubblico quindi a tutti gli effetti era in servizio  sia se si recava a prelevare un cliente oppure aveva scaricato un cliente . Non conoscendo assolutamente la persona e la sua posizione fiscale assicurativa e previdenziale,  per la sua morte oltre la dinamica  dal punto di vista delle responsabilità del  codice della strada in un paese civile la Procura della Repubblica( che indagherà  per omicidio colposo) dovrebbe attivare le procedure presso la Asl di competenza e l’Inail  qualora questo collega fosse stato dipendente se era in regola in materia di sicurezza e inquadramento dipendente  come quando muore un lavoratore del settore edilizia o del settore metalmeccanico ( le famose morti bianche ) , ma soprattutto se era  sulla vettura di terzi si dovrebbe capire a quale titolo ne era alla guida. Cari colleghi le libertà sono importantissime  ma poi quando succede quello  che  ti auguri non accada mai le leggi ci sono e si deve appurare di chi sono le responsabilità se di chi le evita o di chi cosciente della sua impunità fa in modo di disapplicarle . Il dilemma è se è giusto che un Giudice Amministrativo abbia peso anche su tematiche di carattere Civile , Penale e Fiscale ?  

Sentite Condoglianze ai cari del Nostro Collega da parte del BlogNcc.com

“Il  Vate”

Non riusciamo, non vogliamo e non possiamo dare un commento per quanto scritto, neanche  un nostro giudizio su  quell'articolo, se lo facessimo rischieremmo di essere troppo volgari e di mancare rispetto nei confronti di un nostro collega e associato che è uscito di casa una domenica mattina per lavorare e che non vi è più tornato...Possiamo certo dire che quanto scritto da colui che si firma "Il Vate" sarà sottoposto all'attenzione dell'Autorità Giudiziaria e che saremo sicuramente noi ad incaricarla!

"ADDIO STEFANO, RIMARRAI SEMPRE NEI NOSTRI RICORDI E DA DOVE ORA TI TROVI CERCA DI PERDONARE L'IDIOZIA DI CERTI UOMINI"

Il Presidente
Mauro Ferri