Con immenso sconcerto siamo a dover evidenziare il mancato spirito associativo e di tutela della categoria mosso da alcune associazioni, che siedono al tavolo del Ministero solo grazie ad ANITraV, che stanno facendo campagne di adesione pubbliccizzando quote agevolate per chi lascia altre associazioni di settore per entrare in esse. Altrettanto ingiusto ed errato, per il solo scopo di far numero e cassa, il proporre, da parte di altre associazioni, l'adesione dei dipendenti di aziende ad associazioni datoriali che, per loro natura, possono tutelare solo le imprese e che in caso di discordia tra datore di lavoro e dipendente non potrebbero tutelare alcuno di loro, dimostrando una impreparazione basilare delle norme associative.
Sempre a tutela di tutti voi, ricordiamo nuovamente che benchè qualcuno continui a proporre raccolte di soldi utilizzando il nome ANITraV, le uniche forme di raccolta da noi promosse sono sempre effettuate direttamente dall'Associazione e mai tramite intermediari.
Coloro che cavalcano l'onda della disperazione per emergere a discapito degli altri, non fà crescere la categoria ma continua a frammentarla.
Mentre intento di ANITraV rimane e rimmarà sempre quello di tutelare la categoria nel rispetto della stessa, senza coinvongerla con subdoli metodi, ma nella più totale trasparenza, seguendo i propri associati nelle varie quotidiane problematiche (dall'acquisto del mezzo alla immatricolazione, alla contestazione di verbali, alla presenza nelle commissioni consultive comunali per il rilascio di autorizzazioni, all'inserimento delle richieste per accessi ztl, all'interruzione di procedimenti di revoca di autorizzazioni e molto altro), comunicando con loro tramite il proprio sito ove diamo aggiornamenti e notizie sul settore e che presto chiuderemo ai soli associati, presenziando nei vari eventi e convegni istituzionali, che interessano il comparto trasporti, promossi dal Governo e dalle Autorità di settore, partecipando all'attività legislativa collaborando per esempio con il Governo suggerendo emendamenti che da dieci anni ci hanno permesso di continuare a lavorare, l'Autorità Garante del Mercato, l'Autorità di Regolamentazione dei Trasporti, il Garante per la Privacy e la Commissione Europea e non da ultimo collaborando con quelle Associazioni che dimostreranno il vero interesse verso il settore noleggio con conducente.
E' riprovevole dover disperdere il nostro tempo in articoli atti alla tutela della categoria verso frodi provenienti dal settore stesso, quando, come non mai, dobbiamo impiegare il nostro tempo a trovare soluzioni atte a dare la possibilità a tutti voi di lavorare nella più totale tranquillità.
La Categoria NCC, è stata appena compattata da un mese di battaglie nelle piazze ma nonostante ciò verrà portata allo sfacello, "Ringraziamo" tali geniali rappresentanti di associazioni che a colpi di vanità sta rendendo vano il nostro continuo intento di creare coesione, ringraziamo anche tutti coloro che aderiranno a codesta meschina campagna di reperimento di numeri fini a se stessi perchè fare associazione vuole dire stare ogni giorno tra gli associati che chiedono sostegno e non già scrivere una chatt o un post sui Social..

Segreteria di Presidenza

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Le informazioni pubblicate in questa pagina sono di proprietà di A.N.I.Tra.V. chiunque voglia riprodurre anche parte del contenuto sui propri supporti Web e non, è tenuto ad informare la direzione all'indirizzo e-mail anitrav@anitrav.com e riportare in chiaro il link della fonte.

 
Nuova Volvo S90 per NCC

Anitrav Aquae

Associati AnitraV

vantaggi e convenzioni