Sull'onda di una legge rattoppata che pone regole mediovali alle imprese del settore NCC, e spinti dal forte vento delle note sigle taxi, alcuni Consiglieri comunali del M5S tentano un maldestro windsurf, facciano attenzione però perchè l'onda potrebbe travolgerli, l'appuntamento alle elezioni amministrative giungerà ancor prima che tocchino la riva.

Ai noleggiatori c'è poco da dire, il genocidio perpetrato nei loro confronti affonda le radici sull'apatia ed il desiderio di eutanasia di una Categoria senza dignità, senza rispetto e senza riconoscenza verso le sigle associative storiche del settore.

Il nuovo Regolamento che il Comune di Roma approverà la prossima settimana è uno stretto parente di quei politici che nel 2019 hanno partorito l'art. 10bis della l. 12/2019, anzi peggio, non c'è titolo regionale, non c'è titolo provinciale di Roma che tenga.

Chi interessato a sapere cos'altro l'aspetta, si legga l'art. 29 del nuovo Regolamento di Roma Capitale, lo abbiamo evidenziato in giallo, perchè questo è il colore che lo contraddistingue politicamente.

Con la speranza che vi svegliate, auguro una buona lettura.

Il Presidente
Mauro Ferri


©RIPRODUZIONE RISERVATA
Le informazioni pubblicate in questa pagina sono di proprietà di A.N.I.Tra.V. chiunque voglia riprodurre anche parte del contenuto sui propri supporti Web e non, è tenuto ad informare la direzione all'indirizzo e-mail anitrav@anitrav.com e riportare in chiaro il link della fonte.
Documenti collegati:

Notizie Correlate