II 12 novembre u.s. il Ministro della Salute e quello del MIMS emanavano una nuova Ordinanza sulla capienza per i servizi pubblici non di linea dove veniva disposto che, per il servizio di Taxi e di Noleggio Con Conducente, nei posti posteriore dei veicoli potevano salire solo due passeggeri se non appartenenti allo stesso nucleo famigliare. In data 15 novembre l'ANITraV interveniva immediatamente presso il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili e presso il Ministero della Salute inviando una mail in cui si richiedevano spiegazioni sull'irragionevole disposizione allorquando sui mezzi pubblici si passava al 100% della capienza.

Di questa sera il colloquio telefonico tra  la Dott.ssa Teresa di Matteo (Gabinetto del Ministro Giovannini) che chiamava il nostro Presidente Mauro Ferri per assicurare che l'Ordinanza sopra menzionata verrà immediatamente rettificata, riportando le disposizioni a quanto previsto in quella precedente e cioè disponendo per i posti posteriori una capienza  di due passeggeri per fila.

La Dott.ssa Di Matteo riferiva che non era stato considerato che sia Taxi che NCC utilizzano per l'esercizio del servizio anche veicoli sino a nove posti, una mera svista in un momento così difficile che vede un nuovo rialzo dei contaggi da Covid-19.

Si ringrazia Il Ministro Giovannini e lo Staff dell'Ufficio di Gabinetto che hanno collaborato al fine di arrivare alla soluzione di questa vicenda, sembrata sin da subito irragionevole, un particolare ringraziamento va alla Dott.ssa Teresa Di Matteo che ha pazientemente sopportato in questi ultimi giorni le continue chiamate del nostro Presidente. Il Consigliere Giulio Aloisi avevano anche richiesto alla Questura un presidio statico sotto il MIMS al fine di essere ricevuti. A tale attività hanno collaborato anche le sigle Comitato AIR e FIA Confindustria che si erano unite alla eventuale manifestazione statica e che verrà ora disdetta.

Segreteria di Presidenza
©RIPRODUZIONE RISERVATA
Le informazioni pubblicate in questa pagina sono di proprietà di A.N.I.Tra.V. chiunque voglia riprodurre anche parte del contenuto sui propri supporti Web e non, è tenuto ad informare la direzione all'indirizzo e-mail anitrav@anitrav.com e riportare in chiaro il link della fonte.

Notizie Correlate