In allegato il comunicato stampa prodotto unitariamente dalle maggiori sigle sindacali del mondo NCC e Taxi.

"Il comunicato stampa unitario vuole spronare il Governo a mettere la parola fine sulle vicende taxi/ncc/applicazioni, il Governo ha un impegno a riformulare la Legge 15 gennaio 1992 n. 21 sulla base di principi costituzionali ed europei, il vuoto normativo attuale determina notevoli disagi ad operatori ncc e taxi che ogni giorno operano rilegati ad una normativa vetusta mentre l'innovazione tecnologica sta invadendo il mercato dei servizi pubblici non di linea, praticamente è come mettere in gara una tartaruga con un coniglio.

I noleggiatori che continuano a subire sanzioni perchè operano attraverso le applicazioni web ritenute dai tribunali legittime, i tassiti costretti a praticare tariffe comunali contro tariffe inferiori promosse dalle applicazioni web che hanno invaso il mercato. ANITraV, come le altre sigle del settore dei servizi pubblici non di linea, chiede che il tutto venga regolamentato e al più presto, con una legge moderna e che rispetti le esigenze degli operatori del trasporto pubblico non di linea, degli utenti nell'ambito di un interesse generale e non di parte."


Il Presidente
Mauro ferri

 
Documenti collegati:
Nuova Volvo S90 per NCC


Anitrav Aquae


Associati AnitraV

vantaggi e convenzioni