Il giorno 26 novembre u.s. le Associazioni del noleggio con conducente hanno inviato una ulteriore nota al Vicepremier Matteo Salvini, al Vicepremier e Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio ed al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli, dove chiedono di essere ricevute nel corso della manifestazione che si terrà il 29 novembre a Roma.

Di seguito uno stralcio di quanto
ANC Trasporto Persone; ANITraV; CNA Fita NCC Auto; Confartigianato AutoBus Operator; FAI Confcommercio; FAI Trasporto Persone; Federnoleggio Confesercenti; Federnccc Confcommercio Roma; FION; SNA Casartigiani NCC.; Uniti per L’Italia  
hanno inviato:
"...La manifestazione si è resa necessaria per sensibilizzare il Governo, su quali sarebbero i rischi in assenza di un’ulteriore sospensione applicativa della norma che diversamente entra in vigore dal 1 gennaio 2019, senza una vera e moderna riforma della legge 15 gennaio 1992 n. 21..."
 Ed ancora:
"...La già grave e difficile situazione economica che il nostro Paese sta attraversando, non può consentire la perdita di ulteriori posti di lavoro che con la chiusura di 80mila imprese interesserebbe circa 200mila addetti..."

L'incoscente silenzio della politica sta determinando tensioni tra gli operatori del settore NCC che preoccupano i vertici delle Associazioni, le quali auspicano un atteggiamento del Governo più responsabile ed in linea con quanto, dal Presidente del Consiglio dei Ministri e dai componenti dello stesso Consiglio, viene quotidianamente propagandato sullo sviluppo delle imprese italiane. 

Segreteria di Presidenza
Ilaria De Guz

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Le informazioni pubblicate in questa pagina sono di proprietà di A.N.I.Tra.V. chiunque voglia riprodurre anche parte del contenuto sui propri supporti Web e non, è tenuto ad informare la direzione all'indirizzo e-mail anitrav@anitrav.com e riportare in chiaro il link della fonte.
Nuova Volvo S90 per NCC


Anitrav Aquae


Associati AnitraV

vantaggi e convenzioni