Nella data odierna si sono riunite le Associazioni Nazionali NCC per capire cosa ne è stato del DL NCC di cui non se ne trova traccia.
dopo ampia discussione si è ritenuto di inviare alle Istituzioni una nota al fine di avere chiarimenti in meriti.

Di seguito la nota inviata.


Spett.le Ministero delle infrastrutture e trasporti
C.A. Vice Ministro On. Edoardo Rixi
Spett.le Ministero del Lavoro e dello sviluppo economico
C.A. Onorevole Luigi Di Maio
E.P.C. Presidenza del Consiglio
Professore Giuseppe Conte
Presidenza della Repubblica
CA Presidente Sergio Mattarella
Loro sedi, inviato a mezzo PEC
 
 
OGGETTO: Chiarimenti urgenti situazione Noleggio Con Conducente
 
Fermo restando la convocazione ricevuta dal Mit per l’8 pv, con la presente le scriventi associazioni esprimono stupore per lo stallo che sembrerebbe coinvolgere il decreto legge riguardante il comparto NCC annunciato da un comunicato stampa a firma del Governo e varato lo scorso 23/12.
La mancanza di pubblicazione perfino di un testo ufficiale alla firma del Presidente Mattarella potrebbe testimoniare difficoltà in essere.
Del resto, oltre a non esserci alcuna oggettiva necessità e urgenza di sopprimere un comparto stimato in mezzo punto di Pil che impiega 200 mila lavoratori, requisiti indispensabili per l'utilizzo del Decreto Legge, è opportuno ricordare che il suddetto DL non sostituisce il cd 29/1 quater ma si aggiunge ad esso.
Dunque, dopo dieci anni in cui è lo stesso Governo a rinviare l'entrata di un provvedimento motivando con "criticità sotto il profilo costituzionale e comunitario", sarebbe incomprensibile mandarlo in vigore senza aver rimosso tali criticità e anzi, aggiungendone altre perfino peggiori.
Correre senza costrutto e senza le necessarie nozioni e informazioni ha prodotto un obbrobrio giuridico.
Rinnoviamo dunque la richiesta di una sospensiva di almeno 6 mesi per poter affrontare il riordino di entrambi i settori normati dalla Legge 21/92. E' necessario ridare dignità alle istituzioni e al tavolo di concertazione perché torni ad essere il luogo dove si discutono le idee in modo trasparente e democratico al posto di una sorta di notariato dove si certificano manovre fatte e finite ai nostri danni interamente orchestrate al di fuori degli organismi preposti.
Con rispettosa osservanza.
 
Anitrav
Fita Cna NCC
FAI Confcommercio
F.A.I. Trasporto Persone
Federnoleggio Confesercenti
Uniti per L’Italia.