ANITraV, in accordo con le altre Associazioni, ha deciso di annullare tutte le manifestazioni della Categoria NCC e di rimanere in attesa del pronunciamento della Corte Costituzionale sulle modifiche apportate alla legge 15 gennaio 1992 n. 21. Tale decisione è stata comunicata in data odierna alla Questura di Roma attraverso PEC. 

A seguito dell’udienza in Corte Costituzionale del 25 febbraio, Le Associazioni Anc, ANITraV, Fai Trasporto Persone, Federncc, Federnoleggio e Fion, con l’ausilio dei propri avvocati, ne discuteranno in un incontro aperto alla Categoria NCC il giorno successivo,
26 febbraio a Roma, c/o l’Hotel Holiday Inn in Via Aurelia al km 8400 ore 10.30 
Sarà l’occasione per ragionare insieme sul futuro del settore disegnato dalla Corte Costituzionale, in assenza di una politica degna di questo nome.
Sono invitate a partecipare tutte le associazioni interessate
Non mancate.

La sentenza che emetterà la Corte Costituzionale darà, comunque vada, finalmente una chiara configurazione sul servizio del noleggio con conducente, mettendo fine, almeno ci auguriamo, ad una situazione ormai divenuta insostenibile per tutti, ponendo punti fermi per una eventuale riforma della legge del settore NCC.

Non rimane quindi che attendere l'esito del giudizio richiesto dalla Regione Calabria, poi si vedrà.

Il Presidente
Mauro Ferri

 

Notizie Correlate