Siamo in attesa dal MIT della bozza del documento che sarà oggetto di discussione il giorno 2 dicembre p.v. e che proporrà i Decreti attuativi previsti dall'art. 10-bis della legge 12/2019, riguardanti il "foglio di servizio elettronico", "REN" e "APP", il tutto riferito al settore NCC. Ci si chiede sul perchè siano state convocate anche le sigle taxi, ma ormai siamo abituati alle logiche perverse della politica, ci si chiede anche il perchè di tale ammucchiata se anche la Corte Costituzionale, nella sentenza 56/2020, ha ben distinto i due settori appartenenti alla medesima legge quadro sui servizi pubblici non di linea e quindi ancor di più non si comprende il perchè per normare i noleggiatori si interpellino i tassisti...mah...O forse il motivo c'è ed è perchè le sigle sindacali taxi sono considerate quali "legislatori" che normano l'attività dei noleggiatori, d'altronde proprio queste lo dichiarano apertamente con comunicati stampa o sui Social, roba che farebbe rabbrividire qualsiasi politico serio. Ma siamo in Italia, dove se non rientri in garage con la macchina di servizio rischi di essere arrestato e perdere il tuo lavoro.
Vedremo cosa accadrà.

Il Presidente
Mauro Ferri

 

Notizie Correlate