Giornata di tensioni tra i noleggiatori, questa mattina un NCC veniva controllato a Ciampino e tenuto oltre 5 ore fermo all'interno dell'aeroporto, ciò ha comportato l'arrivo di una ventina di colleghi che hanno cercato di far capire alla pattuglia del GIPT di Roma Capitale l'inesistenza di violazioni da parte del noleggiatore oggetto di sanzione del fermo amministrativo. la situazione si è conclusa con la conferma della sanzione ma l'intervento dei Carabinieri e poi della Polizia di Stato ha riportato il tutto nella norma, gli stessi agenti della Polizia Locale alla fine, pur confermando la sanzione, hanno tranquillamente parlato con i presenti. Ci auguriamo che quanto accaduto rimanga un episodio determinato dall'esasperazione dovuta principalmente a comportamenti non univoci proprio della così detta "Squadra Vetture" di Roma Capitale che in questi giorni di tensioni di certo non getta acqua sul fuoco ma a volte, secondo la pattuglia, la norma viene interpretata diversamente cosicche con stessa documentazione a bordo delle autovetture NCC qualcuno degli agenti procede con le sanzioni e qualcun altro la ritiene valida.

Ci auguriamo che la vicenda di oggi a Ciampino finisca qui, si confida nel buon senso degli agenti e dei noleggiatori, i primi dovrebbero dare ascolto alle comunicazioni fatte dalla Regione Lazio alle Autorità, che possono essere trovate anche sul nostro sito, evitando di alimentare ulteriori tensioni tra la categoria NCC e disagi all'utenza, i secondi dovrebbero invece comprendere che certi titpi di vicende si devono risolvere negli uffici o nei tribunali e non già per la strada.

Invece a Roma a Piazza di Pietra, nel corso dell'evento "Fase2", promosso dal M5S, una quarantina di operatori NCC hanno chiesto di parlare con il Ministro Toninelli presente alla manifestazione, dopo un po di naturale tensione il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti ha incontrato il responsabile per la Regione Lazio dell'ANITraV, Maurizio Modesti, al quale ha dato certezza di un prossimo incontro con le associazioni NCC subito dopo le elezioni.

Il Ministro ha voluto sapere in sommi capi quali gravi ed immediate conseguenze ha comportato l'entrata in vigore della nuova normativa sui noleggiatori, il nostro responsabile del Lazio ha esposto brevemente e con chiarezza ciò che la categoria si aspetta dal Ministro e dal Governo Conte.

ANITraV pertanto e per ora, si ritiene soddisfatta, anche nella consapevolezza che il momento è delicato, per il Paese che si appresta a votare per il Parlamento Europeo e per i segnali di dissenso all'interno del Governo italiano che non fa presagire nulla di buono.

Il Presidente Mauro Ferri ha ringraziato telefonicamente Maurizio Modesti, che solo da un mese dall'incarico ha operato con saggezza e civiltà che gli hanno consentito di iniziare un dialogo con il Ministro. Inoltre il nostro Presidente nel corso della giornata si è tenuto in stretto contatto telefonico con Marco Palumbo il Direttore ANITraV, che nella mattinata era intervenuto a Ciampino per cercare di mantenere calmi gli operatori NCC che erano intervenuti a difesa del noleggiatore sanzionato.

Sgreteria di Presidenza

 
Documenti collegati: