A seguito delle richieste di aiuto inviate dalle sigle ncc e taxi, anche congiuntamente, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha convocato tutte le sigle del settore dei servizi pubblici non di linea per il giorno 9 marzo 2020.

La richiesta di intervento al Governo da parte di ANITraV ed altre sigle prevede quanto segue:

"Per quanto, al fine di contenere la drammatica situazione in cui verte il settore, si ritiene necessario un immediato intervento del Governo a sostegno sia delle imprese interessate che del personale dipendente, a tal fine si chiede l’emissione di un provvedimento che:
  • sospenda i leasing in corso sottoscritti dalle imprese del settore;
  • disponga ammortizzatori sociali per il personale;
  • disponga un fondo di garanzia per erogazione di almeno il 50% del fatturato, certificato dall’ultimo bilancio depositato (consorzi, cooperative e società e ditte individuali)
  • congeli il versamento di oneri fiscali e contributivi per le medesime imprese del settore NCC;
  • sospenda le tasse relative all’accesso nelle ZTL in tutte le città per bus e n.c.c. per l'anno 2020;
  • sospenda il pagamento di cartelle esattoriali per le medesime imprese.
La durata di tali provvedimenti attualmente è necessaria sino a fine anno 2020"

Comunicheremo alla categoria il risultato dell'incontro.

Segreteria di Presidenza
 
Documenti collegati:

Notizie Correlate