Il giorno 8 giugno p.v.  ANITraV sarà presente all'incontro con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, l'oggetto dell'incontro sono le problematiche che, a causa di COVID-19, le imprese del settore Bus Turistici stanno avendo, è necessario un progetto di rilancio del settore che altrimenti scomparirebbe dal mercato. Un argomento da affrontare con estrema serietà, come lo si sta facendo per gli autoservizi pubblici non di linea, per questo è stato messo in piedi un tavolo ad hoc dal Ministero. 

Il Presidente ANITraV Mauro Ferri così ha dichiarato: "Dobbiamo fare presto, le imprese Bus sono senza fiato e se non si interverrà rapidamente il comparto scomparirà dal mercato del trasporto persone. Serve la proroga della sospensione dei Leasing e mutui, cassa integrazione almeno fino a marzo 2021, proroga della sospensione dei versamenti fiscali, assicurativi e contributivi e in fine servono finanziamenti a tasso d'interessi agevolato e la previsione di un contributo a fondo perduto. Sappiamo che lo sforzo chiesto al Governo è grande ma le imprese Bus ed i servizi pubblici non di linea sono due settori, come lo è anche il Turismo, che se tutto andrà per il verso giusto, riprenderanno le attività solo a marzo 2021. Auspichiamo che il Ministero si faccia portavoce al Governo di tali necessità"

Segreteria di Presidenza
Ilaria De Guz


©RIPRODUZIONE RISERVATA
Le informazioni pubblicate in questa pagina sono di proprietà di A.N.I.Tra.V. chiunque voglia riprodurre anche parte del contenuto sui propri supporti Web e non, è tenuto ad informare la direzione all'indirizzo e-mail anitrav@anitrav.com e riportare in chiaro il link della fonte.