Il Presidente ANITraV Mauro Ferri ha inviato al Presidente ed al CdA della Roma Cruis Terminal la richiesta di sospendere per un anno i rinnovi dei permessi di accesso al Porto di Civitavecchia per gli operatori NCC.

La grave situazione determinatasi dalla pandemia COVID-19 ha di fatto bloccato il mercato del mondo crocieristico, il rinnovo degli permessi di accesso al porto di Civitavecchia per il 2020 non avrebbe senso e sarebbe irragionavole visto che alcuna attività turistica è prevista per la stagione in corso.

Diverse imprese hanno comunque già rinnovato l'abbonamento per il 2020, per questi si è chiesto la validità dei permessi anche per il 2021 senza uteriori costi, insomma tutto slitterebbe di un anno, chi non ha pagato dovrebbe avere, se RCT accettasse la richiesta, il permesso 2019 ancora valido fino a dicembre 2020, mentre chi ha già pagato per l'anno in corso dovrebbe vederso validato il permesso fino a dicembre 2021.

ANITraV confida nel buon senso della Governance RCT e dei responzabili tecnici dello stesso Ente poichè contrariamente sarebbe in contraddizione con l'etica aziendale nonchè con le varie disposizioni del Governo tendenti al sostentamento delle imprese italiane che soffrono un momento di cui non ce n'è memoria dal dopo guerra.

Segreteria di Presidenza