Nei giorni scorsi la Polizia Locale di Pompei ha effettuato diversi ritiri di carte di circolazione a noleggiatori provenienti da altri Comuni e che erano a disposizione di clienti in tour presso i famosi scavi. Le attività delle Forze dell'Ordine in questi casi risultano illegittime e rischiano di lambire il reato di abuso di ufficio, infatti un operatore del settore NCC che svolge un servizio di disposizione con dei clienti non può essere sanzionato ed è autorizzato a sostare su suolo pubblico in attesa di detti clienti impegnati a far visita ad un luogo definito come attrattore turistico, come è nel caso di specie a Pompei.

Su tale situazione si è espresso anche il MIT con una chiara ed inconfutabile interpretazione della norma su richiesta dell'ANITraV.

L'Associazione sta improntando i ricorsi da presentare al GdP di Torre Annunziata che peraltro già si è espresso con sentenze favorevoli agli operatori NCC già coinvolti in tali circostanze.

Crediamo che le attività sindacali ed associative dovranno al più presto avviare azioni al fine di spingere il Governo a mettere la parola fine sul caos che da 10 anni regna in ambito dei servizi pubblici non di linea e che non possono essere i Tribunali a stabilire in modo incoerente una linea di condotta per gli operatori del noleggio con conducente. 

Il Presidente
Mauro Ferri
Roma lì, 6 settembre 2018
Nuova Volvo S90 per NCC


Anitrav Aquae


Associati AnitraV

vantaggi e convenzioni