A  seguito dell'Ordinanza  pubblicata  il 12 novembre 2021 emanata  dal Ministero della Salute  di  concerto con   il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, A.N.I.Tra.V. ha chiesto urgenti delucidazioni e/o rettifiche circa il paragrafo riguardante il trasporto pubblico non di linea che così cita:

“Per quanto riguarda i servizi di trasporto non di linea risulta opportuno evitare che il passeggero occupi il posto disponibile vicino al conducente. Sui sedili posteriori, al fine di rispettare le distanze di sicurezza, non potranno essere trasportati, distanziati il più possibile, più di due passeggeri, se non componenti dello stesso nucleo familiare. ............ ”

Speriamo  che  l'indicazione di  due soli passeggeri nei posti posteriori sia un  mero errore di chi non ha considerato che i mezzi delle imprese del Noleggio Con Conducente posssono avere più file e portare più delle 5 persone solitamente trasportate dai mezzi ad uso privato.
Attendiamo immediato riscontro dai ministeri, vista la già precaria situazione economica del settore NCC e  la  penalizzazione  a cui siamo tutt'ora sottoposti ed inoltre affinchè le Autorità di controllo non incorrano in errata applicazione della norma.

Ilaria de Guz
 
©RIPRODUZIONE RISERVATA
Le informazioni pubblicate in questa pagina sono di proprietà di A.N.I.Tra.V. chiunque voglia riprodurre anche parte del contenuto sui propri supporti Web e non, è tenuto ad informare la direzione all'indirizzo e-mail anitrav@anitrav.com e riportare in chiaro il link della fonte.
 
 

Notizie Correlate