Arrivate oggi, allo Stato italiano la richiesta della Commissione Europea,  le RACCOMANDAZIONE DEL CONSIGLIO U.E. sulle politiche economiche, sociali, occupazionali, strutturali e di bilancio dell'Italia, sono indicate in 4 punti, tra cui  "affrontare le restrizioni alla concorrenza" come indicato dall'AGCM che ha segnalato a Bruxelles la persistenza di "significative barriere alla concorrenza in una serie di altri settori, come i servizi postali, i prodotti farmaceutici, le camere di commercio e i servizi di "private hire vehicle services", che tradotto in italiano significa noleggio con conducente.

Mi sa tanto che La Presidente Giorgia Meloni dovrà dare una bella sistemata alla questione taxi/NCC, come minimo sospendere la modifica alla legge 21/1992 apportata dall'art. 10bis della legge 12/2019 e procedere ad una vera riforma sui servizi pubblici non di linea; per quanto, penso anche che il Ministro Salvini ed il suo Staff dovrebbero mettere un punto su quello che sta facendo su richiesta dei rappresentanti delle sigle taxi, compreso "il ganzo" che ieri tra le minacce fatte alla noleggiatrice, dallo stesso aggredita, ha anche farfugliato "dovete morire tutti"; Salvini dovrebbe riformare la legge sui servizi pubblici non di linea.

Nel documento correlato il documento della Commissione Europea in testo originale e quello tradotto in italiano.

Il Presidente
Mauro Ferri