Ancora un appello al Governo dalle imprese noleggio con conducente (BUS e VETTURE) dopo l'incontro tenutosi in data odierna con il MIMS dove si è rappresentato il dramma di circa 34.000 imprese del settore.

Di seguito il testo inviato al Presidente del Consiglio dei Ministri Prof. Mario Draghi:

"Oggetto: grave difficoltà delle imprese del noleggio con conducente (bus e vetture)-Richiesta di provvedimento legislativo di proroga della moratoria sui leasing e mutui
 
Ill.mo Professore, 
con riferimento alla nostra precedente del 23/12/2021 ed a seguito dell’incontro odierno con la Dott.ssa Teresa Di Matteo del MIMS, che ha scongiurato la manifestazione programmata per oggi, la presente al fine di chiedere l’immediato inserimento di una proroga della moratoria su leasing, finanziamenti e mutui all’interno del testo del DL Milleproroghe 2022, nella consapevolezza che un eventuale azione emendativa e quindi successiva al testo originario del Decreto in questione, comporterebbe comunque la ripartenza del pagamento dei ratei fissata al 1 gennaio 2022 e a cui le imprese del settore rappresentato non potranno far fronte.
In alternativa si chiede un provvedimento ad hoc per le imprese esercenti attività di noleggio con conducente Bus e Vetture che proroghi la sopra menzionata moratoria sino alla fine dello stato di Pandemia, al momento fissato al 31 marzo 2022.
Siamo convinti che a nessuno gioverebbe il fallimento di circa 34.000 imprese e conoscendo i meccanismi bancari sappiamo bene cosa potrebbe accadere nel caso di segnalazioni alla centrale rischi; è quindi necessario che il Governo intervenga prima che sia troppo tardi, prima del 31 dicembre 2021, dopo sarebbe troppo tardi."

Più di questo non possiamo fare, ora, in attesa di un riscontro oggettivo, ANITraV proclama lo STATO DI AGITAZIONE DELLA CATEGORIA, prevedendo a breve una imponente manifestazione che sarà adeguamente comunicata. Invita tutte le altre sigle associative a fare altrettanto.

Il Presidente
Mauro Ferri