L' Associazione ANITraV ha promosso la manifestazione del mondo NCC , che si terrà lunedì 20 maggio presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, a cui aderiscono anche ANC TP,  FAI TP e Federnoleggio Confesercenti.

Gli NCC scendono di nuovo in piazza a difesa del settore, la nuova protesta contro l'effettiva entrata in vigore di una norma medioevale, fatta su misura contro i noleggiatori, arriva dopo gl'interventi contro tale modifica di legge dell'U.E. con l'EU-PILOT 9411/2019, il ricorso presso la Corte Costituzionale presentato dalla Regione Calabria RG 52/2019, la mancata intesa tra Stato e Conferenza Unificata delle Regioni e delle Provincie Autonome che hanno invece chiesto la rivisitazione dell'art. 10bis l. 12/2019, la mozione approvata dalla Regione Lombardia, quella del Friuli Venezia Giulia ed ora anche quella della Regione Sicilia, interventi che evidenziano tutti, come anche quello della Regione Lazio, le criticità costituzionale e concorrenziali della nuova legge, voluta dal Governo giallo-verde per favorire i tassisti romani e milanesi con conseguenze devastanti per le imprese del noleggio con conducente.

Diverse interrogazioni parlamentari presentate sulla questione ed altre in via di presentazione, l'intervento sui Social di diversi personaggi VIP che in queste ore stanno prendendo le difese del mondo NCC, dimostrano l'assurdità e l'irragionevolezza del comportamento del Governo che si ostina a difendere un provvedimento che non ha nè capo nè coda, indirizzato verso una categoria produttiva che partecipa con il 0,5% allla produzione del prodotto interno lordo dell'Italia.

Per quanto, le imprese del noleggio con conducente sono chiamate a partecipare alla protesta di piazza autorizzata dalla Questura di Roma, dove è prevista la partecipazione di delegazioni NCC provenienti da diverse Regioni italiane, che si terrà il giorno
20 maggio 2019
ROMA
PIAZZALE DI PORTA PIA 2
DALLE ORE 14.00
Il Presidente
Mauro Ferri