Il nostro Presidente dopo l'incontro ha così commentato:" siamo certi che l'assessore Ugo Bergamo ha capito che noi siamo per la tutela di Venezia, che deve essere una città aperta a tutti i servizi pubblici indistintamente dal colore dell'autorizzazione, la mobilità sostenibile non può prevedere un sistema di trasporto pubblico soffocato da delibere discriminatorie" gli ha fatto eco il consigliere Alfonso Morisieri " un museo nazionale a cielo aperto, questo è Venezia ed è giusto che debba essere protetta, certamente però dal trasporto privato e da diporto, i servizi pubblici quali taxi e noleggio non possono essere interdetti da intervalli temporali ai canali, abbiamo chiarito che i taxi ed i noleggi sono entrambi servizi pubblici, alla stregua dei vaporetti", proseguendo, il nostro Presidente ha dichiarato che " abbiamo esposto il nostro progetto di mobilità sostenibile per una Venezia aperta ai servizi pubblici controllati e coordinati da una centrale operativa che tuteli la navigazione e la sicurezza, attraverso strumenti che non violino la privacy ma che siano  contemporaneamente idonei alla salvaguardia della sicurezza della navigazione".

Ricordiamo che l'ANITraV con la rappresentante Cinzia Del Zuffo ed il consulente Alfonso Morisieri è nella commissione Ministeriale che sta riscrivendo il regolamento per la navigazione della Lagune Veneta e crediamo che la collaborazione con il Comune di Venezia sia importante ed indispensabile, proprio a quest'ultimo, per articolare i regolamenti comunali con quanto verrà predisposto dal Ministero dei Trasporti e della Navigazione per le Acque marittime ed interne.

Segreteria di Presidenza
Ilaria De Guz

Roma 27 settembre 2013 

Torna alla lista        Stampa
Nuova Volvo S90 per NCC

Anitrav Aquae


Associati AnitraV

vantaggi e convenzioni