Si va in Europa !!!
Un importante obiettivo raggiunto dall'ANITraV con i propri legali, alla Corte di Giustizia Europea si discuterà e si deciderà su alcuni punti fondamentali relativi all'attività del noleggio con conducente:

1) Se la Legge Regionale del Lazio n. 58/1993 così come modificata dalla LR 7/2005 (famosa Legge Gargano, ennesima porcata voluta dai soliti tassisti romani che coinvolsero l'allora assessore ai trasporti della Regione Lazio - sempre AN e vicino alla frangia di estrema destra che lega Alemanno, Storace, Gasparri, Augello, Meloni ecc.), sia conforme a quanto stabilito dai Trattati della Unione Europea;

2) Se la Legge 21/1992 così come modificata dal comma 1 quater della Legge 27/02/2009 n. 14 (norma sospesa nella propria efficacia attuativa sino al 31/12/2012) sia conforme ai principi dettati dalla tutela della concorrenza e del mercato nonchè conforme agli articoli 26,49,54 e 90 del TFUE (Trattato della Funzionalità dell'Unione Europea), per meglio capire, se il famoso Milleproroghe del 2008 rispetti i principi di libertà di stabilimento, libertà di libera circolazione di beni e servizi nell'ambito dei Paesi membri della Unione Europe;

3) Se il regolamento del Comune di Roma si attiene ai principi dettati dal TFUE o meno.

Ricordiamo a tutti che se regioni, Province, Comuni emettessero norme che contrastano con detto Trattato dell'Unione Europea, dette norme devono essere disapplicate da parte anche degli agenti accertatori in virtù del primato del diritto comunitario rispetto al diritto interno dei Paesi membri dell'Unione Europea, quindi crediamo opportuno che le FF.OO. prima di applicare sanzioni sulla base di norme in contrasto palese (e documentato dai vari interventi legislativi da parte del Governo e delle Autority di competenza) ci pensassero bene pichè alla fine di tutta questa storia qualcuno dovrà pure pagare e non vorremmo davvero che siano gli agenti accertatori per il solo fatto che rispondono a degli ordini originati da una politica gestita da politici ignoranti in materia di diritto comunitario o costituzionale.

Per informazione trasparente facciamo presente che la raccolta dei fondi per la battaglia in Europa continua e tutti i contributi che sono e saranno stati versati andranno a sostegno dell'intervento di ANITraV in Corte di Giustizia.

Il Presidente
Mauro Ferri
 

Torna alla lista        Stampa
Nuova Volvo S90 per NCC

Anitrav Aquae


Associati AnitraV

vantaggi e convenzioni