Ormai l'Amministrazione Capitolina fa acqua da tutte le parti ma la vicenda dei permessi per entrare in città rilasciati alle imprese BUS al costo di migliaia di euro a Bus sta diventando veramente ridicola e domani grazie alle pressione messe in atto dai vertici ANITraV e da altre Associazioni ci si confronterà con l'assessorato al commercio di Roma Capitale sul piano BUS per il 2018.

La bozza del Piano Bus presentata dall'assessore alla mobilità del comune di Roma è a dir poco comico, le imprese Bus se vogliono arrivare a Roma dovranno sborsare fino a 50.000,00 euro anno per ogni Bus...

La proposta di ANITraV è quella di dire basta al pizzo che ogni impresa è costretta a pagare per lavorare, le Amministrazioni Pubbliche Locali facciano cassa risparmiando sugli sperperi e non dissanguando le imprese private per sanare le aziende municipalizzate.

Intanto, nella previsione che il Comune faccia orecchie da mercante, le imprese Bus nazionali scenderanno in piazza il 15 settembre.

Il Presidente
Mauro Ferri

Roma 2 agosto 2017

Torna alla lista        Stampa
Nuova Volvo S90 per NCC

Anitrav Aquae


Associati AnitraV

vantaggi e convenzioni