" Ci auguriamo ed Invitiamo il Ministro ed il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti ed il Ministro dello Sviluppo Economico a seguire le direttive emanate dall'AGCM il 4 luglio 2014" così l'intervento del nostro Presidente all'incontro con il Ministero dei Trasporti-" sarebbe incomprensibile che il Ministro emani dei Decreti Attuativi sulla base di una norma dichiarata apertamente incostituzionale e contraria ai principi dettati dai Trattati Comunitari e per questo sopsesa per oltre 5 anni".

Il Rappresentante del Lazio Giulio Aloisi ha rafforzato il concento già espresso dal Presidente denunciando che in caso di emanazione di un Decrreto attuativo il Governo dovrebbe fare i conti con circa 200.000 nuovi disoccupati che oscurerebbero Alitalia  e Sogein dell'ENI.

Verrà costituito un tavolo tecnico composto da 7 rappresentanti di cuio 3 delle confederazioni che racchiudono sia taxi che ncc, 2 di soli taxi e 2 di soli ncc.

Questo è quanto accaduto oggi all'incontro tra Ministero Trasporti e sigle sindscali del mondo taxi che ncc.

Si riaprono le danze !!!!

Domani incontro tra le Associazioni ANC, ANITraV, Confcommercio, Federnoleggio per delegare due rappresentanti che dovranno riportare sul tavolo le volontà del Parlamentino ncc.

Buon Lavoro altro per ora non c'è da dire.

Roma 30 luglio 2014

Torna alla lista        Stampa
Nuova Volvo S90 per NCC

Anitrav Aquae


Associati AnitraV

vantaggi e convenzioni