Fabio Fetel è il nuovo responsabile Anitrav del territorio della Regione Lazio, all'unanimità è stato nominato su indicazione del Presidente, a Fabio, che già si è messo a lavoro, vanno i più sinceri auguri di un profiquo lavoro da parte di tutti i Consiglieri.

Nel corso del CD si sono anche affrontati argomenti scottanti ed attualissimi in funzione della situazione della categoria ncc, in particolar modo si sono affrontate argomentazioni riguardanti i DL 59/2010, DL 138/2011 e le relative comparazioni con il comma 1 quater dell’art. 29 del DL207/2008.

Molta apprensione e preoccupazione è stata espressa dal nostro Presidente Nazionale per le vicende che stanno colpendo il nostro Paese e che stanno portando alla composizione  di un nuovo esecutivo di Governo il quale si troverà ad affrontare un infinito elenco di situazione lasciate sospese dal precedente Governo ed in tale elenco è presente anche l’assurda vicenda delle 80.000 imprese di ncc italiane condannate da un atto scellerato commesso da politici menefreghisti e scellerati che, chissà per quale ragione o interesse personale, hanno fatto da sponda a un manipolo di tassisti romani inserendo maldestramente, di volta in volta ma con un progetto ben preciso, nei vari Decreti Legislativi votati a colpi di fiducia modifiche sostanziali alle normative che dettano i principi entro i quali si dovrebbero sviluppare le attività del ncc, modifiche incostituzionali immediatamente sospese nella loro efficacia dallo stesso Governo rimasto esso stesso “sorpreso” da quanto messo in atto dai loro stessi parlamentari.

Nel corso del Consiglio il Presidente Ferri ha mostrato il progetto di questi scellerati tra cui Alemanno, Gasparri, Cicolani, Berruti, Matteoli, che ci auguriamo presto finiscano dietro qualche cella di una qualche prigione (magari turca per la gioia di almeno uno di loro), che non si è fermato solo all’1 quater nel DL 207/2008 ma ha proseguito con ulteriori operazioni scorrette ed illegittime come quella del DL 59/2010 ed a seguire con il DL 138/2011 dove gli stessi mascalzoni hanno prodotto emendamenti agli stessi Decreti che hanno inserito nelle attività economiche che non rientrano nella abrogazione delle restrizioni individuate dalla Direttiva CE 123/2006.

Sempre nel corso della riunione ed in relazione a quanto suddetto il Presidente ha relazionato su quanto è stato già fatto per mettere riparo ai danni determinati dalle modifiche apportate ai detti Decreti Legislativi dagli emendamenti promossi dai vari Senatori ed Onorevoli prestatisi ai giochetti di un manipolo di tassisti romani.

Tali provvedimenti adottati dalla Associazione, che per motivi di riservatezza non riportiamo nel presente articolo, daranno entro  breve tempo, ci auguriamo, il risultato sperato.

Nel corso del Direttivo si è discusso sulle varie vicende che stanno colpendo i colleghi ed associati ncc nelle varie regioni d’Italia, per esempio, i responsabili della Toscana hanno relazionato il CD su quanto avvenuto a Lucca ed il Presidente ha comunicato che si è già intervenuti sul Comune di Lucca e si sta attendendo non solo una risposta da parte del Comando dei Vigili Urbani della stessa città ma anche dal Sindaco nonché dagli assessori di competenza nell’intento di placare l’animosità degli agenti di polizia locale ed al contempo di mettere chiarezza sulle norme che regolano l’esercizio del ncc.

Si è discusso su quanto sta accadendo in Abruzzo, in Lombardia ed in tale regione si è deciso di collaborare con la Federnoleggio della provincia di Varese per spingere la SEA ad affidare la gestione del servizio di ncc mediante più desk all’aeroporto di Malpensa attraverso una trattativa che garantisca in primis l’interesse dei noleggiatori tutti ed in seconda battuta si rivolgesse all’interesse commerciale di alcune strutture economiche già presenti o costituende.

In allegato il documento unitario Anitrav/Federnoleggio inviato alla SEA in data 11-11-2011..

Il CD ha dato mandato ufficiale al responsabile della Lombardia Claudio Gilardetti ha collaborare con il Presidente Provinciale di Federnoleggio Nando Verotta.

Nella stessa riunione il Direttore Giuseppe Di Resta ha prodotto il consuntivo dell’anno 2010 relativo alle attività economiche dell’associazione invitando il Presidente a convocare un’assemblea degli associati per farli partecipi del rendiconto economico 2010.

Per quanto e viste le problematiche che nei prossimi giorni si dovranno affrontare il Presidente ha convocato l’assemblea dell’Anitrav per il 28 novembre 2011 alle ore 18.00 presso la sede in Piazzale Enrico Dunant n. 57.

La Segreteria di Presidenza

 


 

Torna alla lista        Stampa
Nuova Volvo S90 per NCC

Anitrav Aquae


Associati AnitraV

vantaggi e convenzioni