Per i meno scaltri a navigare dentro il labirinto legislativo ecco alcuni riferimenti per poter scaricare la proroga in questione

Legge 24 dicembre 2012 n. 228 - comma 388 - allegato n. 19 - punto 5 della Tabella 2.


Ci auguriamo che la Corte di Giustizia intervenga con la definitiva abrogazione di una norma incivile che neppure il Governo tecnico ha lasciato sospesa a mezzaria determinando caos interpretativo tra Forze dell'Ordine e Amministrazioni Pubbliche, tralasciando i deliri di associazioni di categoria vicine alla lobby tassista romana che in tutto questo caos ci stanno sguazzando inducendo Amministrazioni Comunali o addirittura Procure della Repubblica ad avviare procedure di revoca di autorizzazioni o dispendiose indagini basate su principi dettati da una norma (1 quater art. 29 DL 207/2008 conv in L 14/2009) che non è in vigore poichè sospesa nella propria efficacia nelle more di una ridefinizione della stessa Legge 21/1992. Ci auguriamo che le varie Procure coinvolte, una volta appurata la non applicabilità della norma in questione proceda d'ufficio nei confronti di coloro che ha indotto a spese insensate le Autorità coinvolte.

Ricordiamo che la sospensiva va letta nel suo complesso con il combinato disposto tra le varie sospensive che nel tempo si sono susseguite, a tal proposito ricordiamo il DL 40/2010 :
Ai fini della rideterminazione dei principi fondamentali della disciplina di cui alla legge 15 gennaio 1992, n. 21, secondo quanto previsto dall'articolo 7-bis, comma 1, del decreto-legge 10 febbraio 2009, n. 5, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 aprile 2009, n. 33, ed allo scopo di assicurare omogeneita' di applicazione di tale disciplina in ambito nazionale, con decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il Ministro dello sviluppo economico, previa intesa con la Conferenza Unificata di cui al decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, sono adottate, entro e non oltre il termine di sessanta giorni decorrenti dalla data di entrata in vigore del presente decreto, urgenti disposizioni attuative, tese ad impedire pratiche di esercizio abusivo del servizio di taxi e del servizio di noleggio con conducente o, comunque, non rispondenti ai principi ordinamentali che regolano la materia. Con il suddetto decreto sono, altresi', definiti gli indirizzi generali per l'attivita' di programmazione e di pianificazione delle regioni, ai fini del rilascio, da parte dei Comuni, dei titoli autorizzativi.

L'art. 7-bis del DL 10 febbraio 2009 n. 5 cosa prevedeva?

Art. 7-bis

 

      (( Sospensione dell'efficacia di disposizioni in materia

    di trasporto di persone mediante autoservizi non di linea ))

 

 

  (( 1. Nelle more della ridefinizione della disciplina dettata dalla

 

legge  15  gennaio  1992,  n.  21, in materia di trasporto di persone

 

mediante  autoservizi  non di linea, da effettuare nel rispetto delle

 

competenze  attribuite dal quadro costituzionale e ordinamentale alle

 

regioni  ed  agli  enti  locali,  l'efficacia dell'articolo 29, comma

 

1-quater, del decreto-legge 30 dicembre 2008, n. 207, convertito, con

modificazioni,  dalla  legge 27 febbraio 2009, n. 14, e' sospesa fino

al 30 giugno 2009. ))

 La data fissa all'epoca ha poca importanza poichè successivamente fu prorogata, ciò che invece è importante e rimane è la volontà del Legislatore di rendere inoffensiva ed inapplicabile una norma incostituzionale e contraria ai principi comunitari (vedi i vari atti parlamentari e gli interventi dell'AGCM).

Buona Befana !!!
 

Il Presidente
Mauro Ferri
 

Torna alla lista        Stampa
Nuova Volvo S90 per NCC

Anitrav Aquae


Associati AnitraV

vantaggi e convenzioni