Come avevamo scritto nella diffida inviata al sindaco di Roma Gianni Alemanno, il Comune di Roma non è titolato ad emanare regolamenti in merito alla Legge 81/2008 (sicurezza del lavoro) che vincolino gli operatori ncc di tutta Italia al tenere a bordo della vettura il certificato medico che attesti la non dedizione ad alcool e droghe del conducente dello stesso mezzo; lo ha di fatto detto oggi il Tribumnale di Roma annullando la disposizionee la sanzione accessoria  emessa dal GIT ad un nostro associato che era stato contravvenzionato poichè non aveva con se il certificato medico e per tale motivo si vedeva sequestrare il libretto di circolazione dagli agenti municipali.

L'avvocato Marco Piancatelli e l'avv Francesca Balsamo, che avevano redatto la diffida inviata dal nostro Presidente in qualità della sua funzione, impugnando la contravvenzione aveva sottolineato l'impossibilità da parte del Comune di Roma a mettere in atto una disposizione comunale che coinvolgeva tutti i noleggiatori d'Italia e che aveva il sapore di una norma medioevale.

Una nuova importante vittoria dell'Anitrav ma anche della Categoria che continua a essere bersaglio dell'amministrazione capitolina guidata da un sindaco che probabilmente si affida a dei dilettanti o a degli incapaci.

Per quanto riguarda le critiche ricevute da nccitaliani, credo che prorio non possono riguardare Anitrav, poichè ci sembra che stiamo facendo moltissimo e non solo a Roma o Fiumicino ma anche nel resto di Italia, siamo impegnati in Piemonte sulle vicende riguardanti le ZTL in diversi comuni, in Lombardia sulle questioni di Malpensa, Expò e stazione centrale, nel Veneto per le illegittime applicazioni dell'1 quater a Venezia, all'Isola d'Elba dove stiamo preparando un ricorso al TAR Toscana contro l'emanazione di un regolamento comunale di Campo nell'Elba, a Ponza ecc.., insomma non crediamo che siamo dormienti e per quanto la vicenda CCIAA di Roma, crediamo che non sia proprio un caso che questa si sia mossa a solo dopo una settimana dalla notifica della Diffida da noi fatta al sindaco di Roma Alemanno, diffida in cui chiaramente sottolineavamo che il compito che si era arrogato il comune di Roma aspettava invece alle CCIAA così come previsto dalla Legge Regionale del Lazio.

Comunque subito dopo Pasqua contatteremo le CCIAA delle province del Lazio per cercare di ottimizzare la consegna della documentazione richiesta e necessaria al rinnovo della iscrizione al Ruolo dei Conducenti.

Ma ora godiamoci la S. Pasqua e come dono accontentatevi di questa vittoria.

Auguroni atutti coloro che ci seguono e ci danno fiducia.
 
Il Presidente
Mauro Ferri

Torna alla lista        Stampa
Documenti collegati:
Nuova Volvo S90 per NCC

Anitrav Aquae


Associati AnitraV

vantaggi e convenzioni