Spett.le “L’Osservatore Laziale”

 C.a. Dott.ssa Chiara Rai

 

Roma lì, 21 luglio 2013

 

Oggetto: replica articolo “Inchiesta NCC- tutte le autorizzazioni vengono al pettine

 

            Gentile Dottoressa,

mi duole riscontrare ancora nei suoi articoli una forte acredine nei confronti di una categoria, gli NCC, che attraverso i suoi articoli si vuole far passare come un gruppo di delinquenti pronti a violare ogni legalità e che operano in modo abusivo sistematicamente.

 

            Mi permetto ancora di scrivere due righe solo perché vorrei farLe capire che un giornalista ha l’obbligo di verificare quanto mette giù su pezzi di carta o atraverso sistemi innovativi come l’on-line, altrimenti se solo si appoggia a notizie fornitegli qua e la da quattro amici o parenti rischia di perdere credibilità.

 

            Dico questo e non me ne voglia, perché ormai il quotidiano on-line, di cui Lei rappresenta la Direzione, sembra abbia fatto proprio l’assunto di alcuni tassisti romani che vorrebbero mantenere il monopolio del trasporto nella città di Roma, credo che questa impressione vada evitata se un giornalista tiene alla propria professionalità, ho letto la sentenza del TAR di Lecce ed  anche il ricorso degli avvocati, a cui Lei si è riferita nel precedente articolo e che viene pubblicato di pari passo dal sito “noitassisti.com”, mi faccia dire che la sentenza non si esprime affato sull’entrata in vigore o meno del comma 1 quater dell’art. 29 del DL 207/2008 convertito con Legge 14 del 27 febbraio 2009,  n. 14.

 

            Il fatto è che anche gli avvocati di parte non hanno mai esposto nel ricorso in merito alla sospensiva della norma ma anzi hanno detto erroneamente che le autorizzazioni di riferimento erano state rilasciate prima della detta modifica dettata dal comma 1 quater at. 29 DL 207/2008; certamente la stessi Giudici di certo non è che possono andare a verificare se tale norma o legge è in vigore o meno se non gi vengono forniti elementi e dati come invece il sottoscritto ha fatto con Lei; dati ed elementi che invece Lei non ha verificato nella propria veridicità ma invece in risposta alla mia ha pubblicato un qualcosa che non è ne carne e ne pesce, qualcosa fornitole da un qualcuno che pretende di dire di essere informato sulla vicenda ma che poi di fanno non sa proprio nulla.

 

            Le  invio una serie di elementi e sarà Lei a decidere se pubblicarli o meno, facendo sempre e comunque attenzione a non evidenziare dati personali dei soggetti coinvolti (indirizzo abitazione e nominativi, numero autorizzazione ecc) a norma della tutela dei dati sensibili personali ed anche a tutela fisica degli stessi (lo chiedo perché Lei forse non sa o non ricorda che nel 2006 un NCC fu ucciso da un tassista romano), cosa che invece ha tralasciato nella pubblicazione della Delibera per l’assegnazione dell’autorizzazione NCC riferita al sig. Cirulli.

 

            La invito pertanto a rivedere le Sue posizioni nei confronti di una categoria che non è in guerra con nessuno e che fa parte, come i tassisti romani, del tessuto produttivo del Paese, anche perché credo che il Suo dovere sia si di dare notizie ma di esimersi da considerazioni personali con frasi scritte riferendo il sentito dire e parole di poco buon gusto come ad esempio il riferimento alla “vasellina” all’interno di uno dei suoi articoli.

 

            In conclusione devo rammaricarmi che il giornalismo sia caduto così in basso, lo scrivere fatti e notizie su giornali, quotidiani on-line o in genere su Internet ci ha insegnato in questi ultimi tempi che può essere devastante o costruttivo… mi auguro che Lei, nel prossimo futuro, lo faccia nel verso costruttivo poiché se vero è che nel settore NCC ci sono forme di abuso e abusivismo, per altro come nel settore taxi ed in tanti se non in tutti i settori, queste forme non sono certo caratterizzate dalla collocazione geografica dell’autorizzazione ma bensì nell’esercizio del servizio indipendentemente dal colore dell’autorizzazione o della licenza.

 

            Nel rendermi disponibile anche per un incontro porgo i miei più distinti saluti.

 

            Il Presidente

            Mauro Ferri

  articolo protetto da diritti d'autore                                                Roma 21 luglio 2013

La Segreteria

Torna alla lista        Stampa
Nuova Volvo S90 per NCC

Anitrav Aquae


Associati AnitraV

vantaggi e convenzioni