N. 01407/2012 REG.PROV.CAU.

N. 00984/2012 REG.RIC.           

http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Roma/Sezione%202/2012/201200984/Provvedimenti/stemma.jpg

REPUBBLICA ITALIANA

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio

(Sezione Seconda)

ha pronunciato la presente

ORDINANZA

sul ricorso numero di registro generale 984 del 2012, proposto da:

Anitrav Associazione Nazionale Imprese Trasporto Viaggiatori, in persona del legale rappresentante p.t., Giulio Aloisi, rappresentati e difesi dagli avv.ti Valentina Porro, Marco Piancatelli, con domicilio eletto presso Marco Piancatelli in Roma, via della Giuliana N. 58;

contro

Roma Capitale, rappresentata e difesa dall'avv. Alessandro Rizzo, con il quale domicilia in Roma, via Tempio di Giove, 21, presso l’Avvocatura comunale;
Regione Lazio;

e con l'intervento di

ad opponendum:
Ugl Taxi - Unione Generale del Lavoro Taxi ed Altri, rappresentati e difesi dagli avv.it Nico Moravia, Marco Giustiniani, con domicilio eletto presso Studio Legale Pavia e Ansaldo in Roma, via Bocca di Leone, 78;

per l'annullamento

previa sospensione dell'efficacia,

- della deliberazione dell'assemblea capitolina in data 8/9.11.2011, n.68, pubblicata nell'albo pretorio on-line del comune di Roma dal 17.11.2011 al 01.12.2011 recante il testo emendato del "Testo unico del Regolamento Capitolino per la disciplina degli autoservizi pubblici non di linea";

- della deliberazione dell'assemblea capitolina in data 14.12.2011, n. 403, pubblicata nell'albo pretorio on-line del comune di Roma dal 29.12.2011 al 12.01.2012;

- di ogni altro atto presupposto, connesso e consequenziale;

 

Visto il ricorso con i relativi allegati;

Visto l'atto di costituzione in giudizio di Roma Capitale;

Vista l’istanza cautelare avanzata ai sensi dell’art. 58 c.p.a.;

Visti tutti gli atti della causa;

Relatore nella camera di consiglio del giorno 18 aprile 2012 il Cons. Silvia Martino;

Uditi gli avv.ti delle parti, come da verbale;

 

Considerato che gli ulteriori oneri imposti agli Ncc titolati da altri Comuni con le “istruzioni” diffuse dall’amministrazione intimata tra il 12.3.2012 e il 22.3.2012 (quali, in particolare, la previsione di “oneri” di istruttoria; l’obbligo del rinnovo annuale del permesso e l’apparente impossibilità di autocertificare la sussistenza dei requisiti e adempimenti richiesti – non sospesi da questo TAR –), non trovano riscontro in atti aventi valore provvedimentale della Giunta ovvero del Consiglio;

Considerato altresì che tali istruzioni risultano comunque in contrasto con la delibera adottata, in materia, dall’Assemblea capitolina (cfr., in particolare, l’art. 29, comma 2, della delibera n. 68/2011, circa la possibilità di autocertificare l’osservanza delle norme di settore);

P.Q.M.

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio, sede di Roma, sez. II^, accoglie l’istanza cautelare di cui in premessa, nei sensi di cui in motivazione.

Compensa le spese della fase.

Resta ferma l’udienza del 20 giugno 2012 per la discussione del merito.

La presente ordinanza sarà eseguita dall'Amministrazione ed è depositata presso la segreteria del tribunale che provvederà a darne comunicazione alle parti.

Così deciso in Roma nella camera di consiglio del giorno 18 aprile 2012 con l'intervento dei magistrati:

Luigi Tosti, Presidente

Salvatore Mezzacapo, Consigliere

Silvia Martino, Consigliere, Estensore

 

   

 

   

L'ESTENSORE

 

IL PRESIDENTE

 

   

 

   

 

   

DEPOSITATA IN SEGRETERIA

Il 19/04/2012

IL SEGRETARIO

(Art. 89, co. 3, cod. proc. amm.)

Roma 19 aprile 2012

Torna alla lista        Stampa
Nuova Volvo S90 per NCC

Anitrav Aquae


Associati AnitraV

vantaggi e convenzioni