Mentre qualcuno continua a fare i giochetti, con la speranza di guadagnarci qualche spiccio, Anitrav fa sul serio ed apre una linea diretta con i vertici degli Aeroporti di Roma, di seguito uno stralcio della relazione inviata appunto agli Aeroporti di Roma Spa:

"Abbiamo pensato che, fermo restando le premesse, si possa trovare una soluzione che accontenterebbe tutti, Enac, ADR e noleggiatori, infatti basterebbe non obbligare il passaggio al “polmone” per chi si recasse in aeroporto a prelevare i propri clienti in prossimità dell’orario di atterraggio del relativo volo e per quel noleggiatore che arrivando con un cliente in partenza avesse in concomitanza di orario un cliente in arrivo o anche per quel noleggiatore che arrivi in aeroporto con persone a bordo che vadano ad accogliere il passeggero in arrivo allo scalo di Fiumicino.

 

Per questi casi basterebbe installare una colonnina per il pagamento del ticket in prossimità dell’aerostazione e riservare alcuni posti o alla zona partenze oppure nella viabilità secondaria (dove parcheggiano i bus ed i parlamentari) della zona arrivi.

 

           

            Proprio nella viabilità secondaria potrebbe essere la soluzione definitiva della problematica, infatti detta zona potrebbe essere riservata ai noleggiatori, ai bus, ai parlamentari ed ai mezzi autorizzati da ADR; potrebbe essere chiusa da una sbarra sia all’entrata che all’uscita e dotata di porta telematica (vedi autostrade) abilitata ai telepass della società autostrade (di cui tutti i ncc sono in possesso), l’addebito avverrebbe automaticamente su conto corrente e si potrebbe anche prevedere una sorta di carta magnetica prepagata (vedi aeroporto di Verona)per chi pensa di fare pochi passaggi in aeroporto.

 

            Con riferimento alla viabilità secondaria si potrebbe fare una pensilina che dall’aerostazione lato arrivi, percorrendo le strisce pedonali, possa consentire ai passeggeri/clienti dei noleggiatori di arrivare sino ai parcheggi senza bagnarsi in caso di pioggia, oppure consentire ai noleggiatori di accostare agli arrivi per far salire il proprio cliente (prevedere pochissimi posti 3 o 4 esclusivamente per salita e/o discesa clienti).

 

            Il “polmone” potrebbe comunque rimanere così come è stato concepito per i noleggiatori che, per i più svariati motivi, si trovassero ad arrivare in aeroporto con largo anticipo rispetto all’orario di prelievo del cliente."

La Segreteria di Presidenza

 

 

 

 

 

 

Torna alla lista        Stampa
Nuova Volvo S90 per NCC

Anitrav Aquae


Associati AnitraV

vantaggi e convenzioni