Siamo a pubblicare sunto della richiesta di rettifica dell'articolo pubblicato su "L'Osservatorio Laziale" richiesta dal nostro Presidente Mauro Ferri, a cui siamo ancora in attesa di risposta.

Spett.le “L'Osservatore Laziale”
Via C. Colombo, 440
00145 Roma
C.a. Dott.ssa Chiara Rai
Fax. +39 02 700505039
 
Roma lì, 4 luglio 2013
OGGETTO: risposta all’articolo di Chiara Rai intitolato “Nemi, l’inchiesta sulle auto NCC: tutte le licenze portano a Roma” e richiesta di rettifica                                                                             
L’A.N.I.Tra.V. — Associazione Nazionale Imprese di Trasporto Viaggiatori, con sede in Roma, Piazzale Enrico Dunant, 57, 00152 — Roma, in persona del Presidente Sig. Mauro Ferri, C.F. 97264540580 in risposta all’articolo di Chiara Rai pubblicato sul Vs. sito internet www.osservatorelaziale.it intitolato “Nemi, l’inchiesta sulle auto NCC: tutte le licenze portano a Roma” espone quanto segue e chiede che la presente lettera venga pubblicata a rettifica di quanto erroneamente affermato nell’articolo.
La Scrivente Associazione, infatti, che, oltre a tutelare gli interessi degli iscritti e della categoria di riferimento, si propone l’obiettivo di interagire con le Amministrazioni Pubbliche e le Forze dell’Ordine dando supporto ed assistenza a queste per evitare che si incorra in errate interpretazioni delle norme che regolano l’esercizio delle imprese del noleggio con conducente esercitato a mezzo di autovetture e di imbarcazioni, è stata contattata dai propri associati per segnalare l’erronea ricostruzione normativa posta a fondamento dell’articolo da Voi pubblicato.
            In primo luogo occorre chiarire che vi è una netta distinzione tra licenza (necessaria per lo svolgimento del servizio taxi) ed autorizzazione (titolo per lo svolgimento del servizio di noleggio con conducente), diversamente da quanto emerge dalla lettura dell’articolo dove si fa riferimento impropriamente alla licenza. La legge 21/92, c.d. legge quadro per il trasporto non di linea, mantiene ben distinte le due situazioni, come si evince dalla piena lettura delle stessa.
            Inoltre, occorre chiarire che la normativa richiamata dall’articolo e relativa all’ubicazione della rimessa ed al luogo in cui deve iniziare e terminare ogni singolo servizio non è allo stato attuale in vigore per essere stata sospesa in forza di ripetuti interventi normativi.
            Qui di seguito viene riassunto il complesso iter normativo di modifica della legge 21/92:
omissis
•          
Infatti, la versione originale della Legge quadro attualmente vigente, si limita a prevedere che “le prenotazioni di trasporto per il servizio di noleggio con conducente sono effettuate presso le rispettive rimesse”.
            D’altra parte a norma dell’art. 3 della suddetta legge quadro, secondo cui “il servizio di noleggio con conducente si rivolge all’utenza specifica che avanza, presso la sede del vettore, apposita richiesta per una determinata prestazione a tempo e/o viaggio”, le suddette prenotazioni possono avvenire anche presso la sede del vettore: con la conseguenza evidente che il combinato disposto dei due articoli consente un’alternativa circa il luogo di prenotazione.
            Da ciò deriva inoltre che i soggetti che abbiano conferito la propria autorizzazione in una cooperativa ben possono far iniziare il servizio dal luogo in cui si trova la sede della cooperativa stessa.
            Inoltre l’art. 13 comma 3 della legge 21/92 prevede che “il trasporto può essere effettuato  senza  limiti  territoriali”. E diversamente non potrebbe essere visto l’attuale contesto europeo nel quale sono stati aboliti tutti i confini territoriali.
            Pertanto non si comprende l’affermazione secondo la quale “certamente c’è la base di materiale pronto per eventuali indagini”. Infatti non si ravvisa alcuna illecita condotta in tutto quanto esposto nell’articolo!!!
*** *** ***
Pertanto, tenuto conto dei fatti narrati, L’A.N.I.Tra.V. — Associazione Nazionale Imprese di Trasporto Viaggiatori, in persona del Presidente Sig. Mauro Ferri, al fine di tutelare i professionisti del settore, i fruitori del servizio di ncc, chiede che si voglia proporre una rettifica delle erronee informazioni riportate nell’articolo e che, per il futuro, vogliate verificare le fonti anche normative delle notizie che arrivano alla Vs. redazione.
 
Inoltre il sottoscritto Presidente è disponibile, se ritenuto necessario, a fornire tutta la documentazione in proprio possesso che possa essere ritenuta utile per una ancor più esaustiva rappresentazione della vicenda nonché a rilasciare interviste che possano chiarire la normativa di settore effettivamente applicabile.
 
A.N.I.Tra.V. — Associazione Nazionale Trasporto Viaggiatori
Il Presidente
Mauro Ferri
08 luglio 2013
© Riproduzione riservata                                                  ARTICOLO PROTETTO DA DIRITTI
 

Torna alla lista        Stampa
Nuova Volvo S90 per NCC

Anitrav Aquae


Associati AnitraV

vantaggi e convenzioni