Oggi il Presidente Ferri ed il Consigliere Magro, proveniente da una riunione al Ministero dei Trasporti con il Direttore Finocchi, sono stati ricevuti dall'Assessore alla Mobilità del Comune di Roma Antonello Aurigemma, l'incontro programmato da alcuni giorni ha avuto i segenti punti di discussione

1) Fermi amministrativi di autovetture di ncc che negli ultimi giorni sono stati sanzionati dal GIT per non aver a bordo i certificati medici attestanti la non dedizione ad alccol e droghe;

2) Problema Polmone di Fiumicino;

3) Varchi ZTL e direttive del Ministro dei Trasporti relativo agli accessi;

4) Parcheggi presso la Stazione Termini.

La cosa che ci ha sconvolto è la conferma di quanto già noi sostenevamo e cioè che i vigili urbani nel contestare la mancata ottemperanza da parte di ncc non aventi autorizzazione di Roma alla Delibera 55/2010 del Consiglio Comunale di Roma commettono un abuso di ufficio.

Infatti lo stesso Assessore ed il Direttore Serra nella riunione hanno più volte ribadito e confermato che la suddetta delibera deve essere riferita ai noleggiatori e tassisti con la autorizzazione e licenza di Roma e no ai noleggiatori di altri comuni.

Infatti la Legge 81/2008 non obbliga i conducenti ad avere il certificato medico a bordo dell'autovettura e solo i vari regolamenti comunale possono integrare la legge con un proprio regolamento comunale che preveda appunto alcune ottemperanze che si riferiscano, nella fattispecie, alle licenze ed autorizzazioni rilasciate dallo stesso comune.

Lo stesso Assessore, che ha mostrato sensibilità alla problematica venutasi a creare, ha dato disposizione al Direttore Giovanni Serra di inviare immediatamente una circolare esplicativa al comandante dei vigili urbani per bloccare i fermi amministrativi che da venerdì stanno colpendo esclusivamente i ncc di altri comuni.

La discussione è continuata sul polmone di Fiumicino e dopo l'esposizione da parte del nostro Presidente sulle criticità dello stesso polmone l'assessore si è proposto per organizzare un incontro con il Direttore Enac Vitaliano Turrà per rappresentare egli stesso le criticità esposte dall'Anitrav e che ha trovato giuste ed obiettive.

Quindi disponibilità a modificare l'ordinanza prevedendo anche casi limiti dove si possa prelevare un proprio cliente anche senza aver pagato il ticket o senza essere passato al polmone, ma solo con a bordo il foglio di servizio.

Sul punto Termini l'Assessore riferisce di non avere competenze e di rivolgere ad altri la richiesta.

In allegato la lettera inviata dal nostro Presidente pochi minuti fa all'Assessore Aurigemma e al Direttore Giovanni Serra.

La Segreteria di Presidenza

 

Torna alla lista        Stampa
Nuova Volvo S90 per NCC

Anitrav Aquae


Associati AnitraV

vantaggi e convenzioni