Ora cosa farebbe un Comune amministrato da un sindaco intelligente e trasparente?

Semplice!

Per evitare ulteriori problemi dovrebbe prorogare il termine per l'applicazione del nuovo regolamento per i servizi pubblici non di linea sino alla discussione nel merito che si avrà il giorno 20 giugno 2012 al TAR del Lazio.

Perchè posticipare l'entrata in vigore del nuovo regolamento?

Per il fatto che il giorno 20 giugno il merito si discuterà su tutte le delibere oggetto del ricorso e cioè la 68/2011 del Consiglio Comunale e la 403/2011 della Giunta comunale e con molta probabilità le stesse verranno poste sotto osservazione della Corte di Bruxelless e della Corte Costituzionale e se tali delibere dovessero essere annullate, il rischio di richieste di risarcimento di danni nei confronti del Comune di Roma per eventuali sanzioni mosse da questi nei confronti di ncc e tassisti con licenze o autorizzazioni romane o no potrebbero seriamente compromettere non solo l'immagine politica del sindaco e dell'assessore di competenza, ma potrebbero andare a peggiorare i già malandati conti della cassa comunale.

Quindi i maghi che in queste ore sparano sciocchezze, non dicono che il 20 giugno si discuterà non solo sui punti per i quali oggi il TAR ha dato la sospensiva in via cautelare ma anche su tutto ciò che riguarda le due delibere comunali e la Legge regionale del Lazio n 58/93 anche sotto i profili di incostituzionalità e legittimità comunitaria.

Comunque, al di la delle scelte razionali e trasparenti, che sicuramente non riguardano il Comune di Roma, visto quanto prodotto negli ultimi 4 anni contro le attività produttive del territorio, la sicurezza e la prostituzione, non rimane che attendere la prossima "mandracata" e prendere le dovute precauzione se necessario.

alleghiamo Ordinanza TAR e Delibera n 403/2012

Il Presidente
Mauro Ferri
 

Torna alla lista        Stampa
Documenti collegati:
Nuova Volvo S90 per NCC

Anitrav Aquae


Associati AnitraV

vantaggi e convenzioni