Poche righe per mettere a conoscenza i vertici di ENAC e SEA su quanto sta accadendo a Milano dove alcuni rappresentanti di associazioniforse hanno pensato di incrementare i propri iscritti facendo un accordo con SEA che discrimina la categoria dei noleggiatori.

Infatti nel verbale di accordo che si apprestano a firmare FAI, FEDERNOLEGGIO (che ha delegato FAI a rappresentarla ?!), CNA e CONFARTIGIANATO si dice che i noleggiatori associati ad esse per parcheggiare presso gli aeroporti pagheranno euro 1,00 + iva mentre chi non è iscritto a dette associazioni sarà costretto a pagare euro 2,50 iva inclusa per parcheggiare sugli stessi stalli.

la nostra associazione attraverso i propri rappresentanti Cartiglieri e Gilardetti si è rifiutata di sottoscrivere un atto incostituzionale e discriminatorio nei confronti di operatori che esercitano la loro attività all'interno di uno stesso mercato ed all'interno di uno stesso settore.

L'ANITraV ha invitato i vertiici della SEA e dell'ENAC ad intervenire anche per stabilire una stessa tariffa applicata ai parcheggi sia per i taxi che per gli ncc, poichè questi operano all'interno di una stessa legge quadro la 21/1992.

Ora prima di procedere verso altre direzioni rimarremo in attesa di riscontro che se mancherà ci vedrà costretti ad intervenire presso le Autorità di competenza.

Segreteria di Presidenza.

Roma lì, 17 novembre 2012

Torna alla lista        Stampa
Documenti collegati:
Nuova Volvo S90 per NCC

Anitrav Aquae


Associati AnitraV

vantaggi e convenzioni