Giulio Aloisi NCC
L'Associazione A.N.I.Tra.V. prova a mettere nel Consiglio Comunale di Roma un rappresentante della categoria NCC, così come fu nelle regionali, qualche tempo fa, anche questa volta ha spinto il rappresentante del Lazio Giulio Aloisi a candidarsi alle amministrative romane.

La scelta di candidarsi nella lista del movimento dei consumatori CODACONS è la conseguenza di tanti anni di vessazioni a cui sono state sottoposte le imprese NCC a Roma, prima con la destra (Alemanno), poi con la sinistra (Marino) ma ancora prima con Storace alla Regione Lazio che modificò la L.R. 58/1993.
Oltre all'aspetto suddetto c'è anche quello politico che abbiamo valutato e cioè che siamo ormai stanchi del soliti politici che ogni cinque anni si presentano come verginali  ma che poi si riscoprono che sono peggio delle più navigate escort.
Politici che promettono e non mantengono, vedi Zingaretti che nella propria propaganda elettorale si era impegnato, dinanzi alla platea di operatori NCC, a rivedere la L.R. 58/93 ed a recepire, dopo oltre 10 anni, la Legge Statale per il settore bus 218/2003, cose sulle quali non ci ha messo mano mentre migliaia di imprese NCC del Lazio si trovano costrette a chiudere a causa di una norma regionale incostituzionale.

Successivamente oltre l'aspetto di categoria è entrato in gioco quello di cittadini italiani stufi di una politica impregnata di inciuci, tresche tra mafiosi e politici (vedi mafia capitale). Politici ed amministratori pubblici collusi con le lobby, disposti a tutto per accaparrarsi una manciata di voti (vedi gli esponenti del M5S che vanno al bar del polmone taxi a Fiumicino a vendersi ciò non sono riusciti a dare Alemanno e Marino).

Ci siamo allora guardati intorno, le soluzioni erano: fare un movimento politico tutto nostro o trovarne uno pulito, la scelta è caduta sul CODACONS e Rienzi, quanto meno loro si sono sempre espressi a favore degli NCC e della concorrenza, anche nel documento depositato nelle audizioni in Senato sul DDL concorrenza che ci riguarda e che sembrava scritto da noleggiatori.

Quindi la scelta di proporre Giulio Aloisi nella lista CODACONS è risultata essere la migliore.
Ora però spetta a noi tutti cambiare le cose ed il futuro. Come sempre l'ultima parola sta a VOI la CATEGORIA NCC che a volte è troppo critica ed altre volte da troppi meriti, con le sue contraddizioni: laddove, quando meno ce lo aspettiamo, blocca le città e quando invece ci crediamo ci lascia soli al palo.

Adesso ci dobbiamo impegnare con tutte le nostre forze per far andare al Governo di Roma non i soliti politici, sepolcri imbiancati, ma i veri rappresentanti di quel mondo vero, vessato e strapazzato dalla vita quotidiana. Gente che tutti i giorni incontriamo per la strada e che guarda fisso davanti a sé ma non vede nulla se non il proprio fallimento dovuto a scelte politiche discriminatorie che avvantaggiano i pochi e scontentano i tanti. Politiche  mosse da personaggi oscuri, che temono le lobby per il fatto che sono soggetti ricattabili, che preferiscono il silenzio di piazza al fragore che potrebbe dare troppo nell'occhio e minacciare i loschi affari personali.

Politici che promettono e non mantengono, vedi Zingaretti che nella propria propaganda elettorale si era impegnato, dinanzi alla platea di operatori NCC, a rivedere la L.R. 58/93 ed a recepire, dopo oltre 10 anni, la Legge Statale per il settore bus 218/2003, cose sulle quali non ci ha messo mano mentre migliaia di imprese NCC del Lazio si trovano costrette a chiudere a causa di una norma regionale incostituzionale.

Abbiamo scoperto da un pezzo  che  il noleggiatore  non ama scendere in piazza o partecipare ad assemblee di categoria per un insieme di ragioni, ma andare all'urna per votare è un obbligo civile e sopratutto un rispetto per la nostra dignità, lo dobbiamo a noi, alle nostre imprese ed alle nostre famiglie che vivono del lavoro che ci siamo inventati e che ormai è  sempre più a rischio, quindi votare non tanto per votare ma facciamolo per portare nelle stanze dei bottoni chi è come noi e non l'intrallazzatore di turno.

Fate propaganda elettorale, dateci una mano, facciamola tutti uniti, parliamone al polmone di Fiumicino, nei bar e con gli amici, basta promesse, basta cialtroni, forza e coraggio, aiutiamoci ed alle amministrative di Roma portiamo Giulio Aloisi in Consiglio Comunale e spingiamo Rienzi verso il Campidoglio perché finalmente nei  centri di potere ci sia la gente di questo mondo e non gli extraterresti che vivono nei salotti in di Roma.

Il Presidente
Mauro Ferri

Roma 15 aprile 2016

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Le informazioni pubblicate in questa pagina sono di proprietà di A.N.I.Tra.V. chiunque voglia riprodurre anche parte del contenuto sui propri supporti Web e non, è tenuto ad informare la direzione all'indirizzo e-mail anitrav@anitrav.com e riportare in chiaro il link della fonte.

Torna alla lista        Stampa
Nuova Volvo S90 per NCC

Anitrav Aquae


Associati AnitraV

vantaggi e convenzioni