Roma - Mozione n. 16 del 18 febbraio 2014(ex art. 109 del Regolamento del Consiglio Comunale)____________

PREMESSO CHE- 

il Trasporto Pubblico non di Linea, regolamentato dalla Legge n.21/1992 e dalla Legge Regionale n.58/1993, se efficiente è fondamentale per la collettività, in quanto apporta benefici tangibili alla riduzione della congestione stradale;

- l'età media dei veicoli adibiti ai servizi di trasporto pubblico non di linea e? notevolmente inferiore rispetto a quella generale del parco circolante e pertanto, tali veicoli presentano livelli di emissioni inferiori alla media;

- la qualità dei veicoli incide anche sulla sicurezza stradale; (Cfr. James R. Dalziel and R. E Soarnes Job, Taxi Drivers and Road Safety A report to the Federal Office of Road Safety, Department of Psychology University of Sydney, Australia );

- la categoria dei tassisti di Roma e? in grave crisi, visto la verticale diminuzione del lavoro a causa di un sistema falsato che depaupera, ogni giorno di più, il lavoro degli operatori regolari della Capitale;

- da tempo, alcune sigle sindacali e associazioni di categoria stanno svolgendo, sul territorio, un lavoro capillare di controllo e denuncia nei confronti di tutte quelle realtà, al di fuori della legalità, che stabilmente operano sul territorio capitolino;

CONSIDERATO CHE- 

il Trasporto Pubblico Locale non di linea (Taxi e NCC) di Roma sarebbe ormai in mano ad un sistema di criminalità finanziaria organizzata che avrebbe fondamento in quei dipendenti delle Amministrazioni comunali che in tutta Italia continuano ad emettere autorizzazioni NCC illecite e fraudolente grazie a coperture, politico-amministrative a tutti i livelli, e che vengono a lavorare, stabilmente, sul territorio di Roma Capitale, pur non avendone i requisiti;

- già dal 2010, lo studio commissionato dal Comune di Roma a Roma Servizi per la Mobilita? dal titolo "Problematiche relative all'accesso nella citta? di Roma di autovetture autorizzate da altri comuni per i servizi di noleggio con conducente" faceva piena luce e fotografava la situazione in cui verte il settore del Trasporto Pubblico non di Linea di Roma Capitale;

- dallo studio si legge:• "attualmente le vetture NCC con autorizzazione rilasciata dal Comune di Roma sono 1023, quelle con autorizzazione rilasciata da altro Comune e autorizzate all'accesso ZTL sono 6300";• “da una verifica a campione si e? riscontrato inoltre che i titolari delle predette 6300 autorizzazioni risultano residenti nel Comune che ha rilasciato la licenza solo nel 14% dei casi, mentre risultano residenti a Roma nel 56% dei casi e risultano residenti in altro Comune nel 30% dei casi";

• "i danni ambientali - l'arrivo di vetture NCC di altri comuni che operano stabilmente a Roma, nella considerazione che vanno ad occupare spazi di mercato in modo illegittimo, già previsti per il trasporto pubblico romano creando una sorta di offerta superflua, falsano anche la necessaria programmazione per la tutela dell'ambiente";

- sul sito istituzionale di Roma Capitale, sotto la voce ZTL, si trovano tutti gli atti che ad oggi regolano il settore, tra cui la deliberazione n.282 del 04.10.2012: "Regolamentazione dell'accesso dei titolari di autorizzazioni di noleggio con conducente rilasciate da altri Comuni all'interno delle Zone a Traffico Limitato di Roma Capitale",

- in data 2 settembre 2013 il Gruppo Capitolino M5S (int. n. 143/2013) presentava una interrogazione urgente al Sindaco, sul Trasporto Pubblico non di Linea, alla quale non e? stata data, ad oggi, risposta;

CONSIDERATO INOLTRE CHE- la sopra citata deliberazione n.282 del 04.10.2012 e? stata impugnata al TAR del Lazio;- varie Procure della Repubblica hanno riconosciuto un danno di turbativa di mercato e relativo risarcimento pecuniario alle associazioni e sigle sindacali dei settore, costituitesi parte civile nei relativi procedimenti penali;

PRESO ATTO CHE-

come evidenziato da un articolo del quotidiano "il Messaggero" (22 agosto 2013, Cronaca di Roma, pag. 38) sarebbero circa 6000 gli N.C.C (noleggio con conducente) che ogni giorno vengono a lavorare a Roma da altri Comuni;

- come testimoniato da un articolo del quotidiano 'Corriere della Sera-Roma" (25 agosto 2013, pag. 4) sarebbero stati scoperti garage usati come false basi di partenza per gli NCC che lavorano a Roma invece che nei Comuni dove hanno ottenuto la licenza;

- tale situazione sarebbe descritta anche da un articolo del quotidiano "la Repubblica" del 13 giugno 2013;http://romasepubblica.it/cronaca/2013/06/13/news/blitz a fiumicino sequestrate 250 licenze ncc e 137 denunce-609807251- un articolo del quotidiano "il Messaggero" (28 agosto 2013, Cronaca di Roma, pag. 40) stimerebbe in circa 20 milioni di euro l'impatto economico subito da Roma Capitale a causa degli NCC;

- ancora un recente articolo di Roma Today evidenzia la gravita? di tali fenomeni;http://www.romatoday.iticronaca/multe-ncc-targa-contraffatta html- da ultimo l'articolo del quotidiano il Messaggero (10 dicembre 2013 Cronaca di Roma pag. 38) intitolato "Licenze truccate indagati ottanta NCC autisti nella bufera'',

TUTTO CIO’ PREMESSO L'ASSEMBLEA DI ROMA CAPITALE IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA- 

a far chiarire al Dirigente del Dipartimento Mobilita? e Trasporti, Mobilita? Privata e TPL non di linea – U.O. Gestione contratti di servizio mobilita? privata e TPL non di linea, quali atti amministrativi sono vigenti alla data odierna e, nel caso in cui questi ultimi o parte degli stessi siano stati sospesi da ordinanze o sentenze del TAR, quali parti siano ancora attive; e, più? specificamente, con quale atto l'Amministrazione capitolina stia oggi regolando l'accesso degli NCC di fuori Roma;

- ad esercitare un controllo su tutta l'attività? svolta nella precedente Amministrazione, dal GIPT e da Roma Servizi per la Mobilita? onde ravvisare eventuali omissioni e/o reati di qualsivoglia e natura;

- a dotare il GIPT di ogni più? idoneo strumento atto ad esercitare un effettivo e continuativo controllo sulla regolarità? dell'emissione delle autorizzazioni non di Roma nonché? sull'ubicazione delle rimesse delle stesse, che stabilmente operano sul territorio di Roma Capitale, lavoro tutto che, ad oggi, viene regolarmente svolto da associazioni e sigle sindacali Taxi ed NCC di Roma con notevole successo

;- a dotare Roma Servizi per la Mobilita? S.r.l, di ogni strumento onde porre sotto controllo tutte le registrazioni nelle liste bianche delle autorizzazioni non di Roma dandone comunicazione, in forma automatica, al Comune che ha emesso l'autorizzazione per i relativi controlli;

- a porre fine a questo mancato gettito fiscale nelle casse del Comune di Roma e di prendere una posizione inequivocabile e pubblicamente chiara per eliminare, una volta per tutte, questo problema.

F.to: De Vito, Frongia, Raggi e Stefano. ________________________________________________________________________ La suestesa mozione e stata approvata dall’Assemblea Capitolina, con 27 voti favorevoli, e l’astensione del Consigliere De Palo, nella seduta del 18 febbraio 2014.

 

Da <http://www.anitrav.com/news/continua-l-attacco-tassista-alle-imprese-del-ncc---da-parig.htm

Torna alla lista        Stampa
Nuova Volvo S90 per NCC

Anitrav Aquae


Associati AnitraV

vantaggi e convenzioni