Il Presidente nazionale ANITraV Mauro Ferri così ha commentato l'Ordinanza del TAR Lazio:

"Una grande vittoria della nostra associazione, il Sindaco di Roma Capitale Ignazio Marino e l'Assessore alla Mobilità Guido Improta non possono continuare a pensare in modo irragionevole in merito all'accesso nel territorio di Roma da parte di imprese ncc romane autorizzate da altre Amministrazioni Pubbliche all'esercizio dell'attività del noleggio con conducente, devono convincersi che se proprio vogliono fare un favore ai tassisti romani, e non capisco perchè dovrebbero farglielo, questo favore non può passare sulla pelle di un'altra categoria di lavoratori e cioè dei noleggiatori" così il Presidente ANITraV  che continua " Prima l'AGCM ed oggi il TAR Lazio hanno abbattuto la politica della discriminazione, un sindaco non può agevolare monopoli di mercato e deve attenersi a quanto stabilito sia dalla Costituzione che da quei principi sanciti dalla Unione Europea, insomma Roma non è un feudo ma una delle più grandi città europee ed Ignazio Marino non può pensare di chiudere le porte della città per agevolare i suoi amichetti. Per altro il Comune di Roma è stato condannato dal TAR al pagamento delle spese processuali, il primo cittadino ed il suo assessore non ci fanno affatto una bella figura"

Giulio Aloisi Responsabile ANITraV Lazio :

" Una grande vittoria della nostra associazione ed in particolar modo del Presidente e mia che ci abbiamo creduto sino all'ultimo, d'altronde in un momento di cambiamento e di rinascita per il nostro Paese, politiche come quelle del Sindaco di Roma Ignazio Marino e dell'Assessore alla Mobilità Guido Improta sono anacronistiche e sconsiderate, sta di fatto che in pochi mesi lo stesso TAR Lazio ha di fatto disintegrato tutte le insensate Delibere Comunali promosse dagli stessi soggetti, dal raddoppio del costo dei permessi di accesso alla ZTL per i residenti a quest'ultima riferita ai noleggiatori. Se fossero intelligenti, alla luce dell'invito fatto dall'Antitrust, il Sindaco di Roma ed il suo Assessore dovrebbero ritirare in autotutela le Delibere senza attendere l'esito definitivo del TAR Lazio che dovrebbe arrivare l'8 luglio prossimo. Ringraziamo i nostri avvocati Silvia Armati e Marco Piancatelli. "


 
 In allegato Ordinanza del TAR Lazio pubblica oggi 7 maggio 2015

Torna alla lista        Stampa
Documenti collegati:
Nuova Volvo S90 per NCC

Anitrav Aquae


Associati AnitraV

vantaggi e convenzioni