Un fallimento totale il rilascio dei permessi di accesso al porto di Civitavecchia ai noleggiatori che seguono il corso RCT sulla sicurezza, il risultato è il caos !!

Sembra di approdare in un Paese del terzo mondo, una gestione degli accessi basata su dei permessi rilasciati a seguito di un corso tenuto da RCT o da associazioni che fanno da sponda alla più grande sciocchezza inventata per combattere l'abusivismo, l'unico vero risultato è far cassa per RCT o le associazioni che le fanno da sponda...e l'abusivo sguazza a discapito delle imprese che operano invece con regolare prenotazione.

Pensiamo sia necessario un intervento urgente da parte delle Autorità Portuali e del Comune di Civitavecchia al fine di trovare soluzioni vere ed efficaci a dare un servizio sano ai turisti che approdano nel secondo scalo portuale più grande d'Europa.

Invitiamo quindi chi di competenza ad avviare un tavolo di concertazione per dare risposte forti e certe all'abusivismo che in questi giorni sta esplodendo all'interno del porto, fenomeno protetto dall'ombra del corso sulla sicurezza voluto da RCT.

Le FFOO dovrebbero intervenire verificando l'effettiva prenotazione del servizio al noleggiatore da parte del cliente che questi preleverà e non su farneticanti violazioni di una legge sospesa nella sua efficacia come il comma 1 quater dell'art. 29 della Legge 27/02/2009 n. 14.

Il Presidente
Mauro Ferri

 

Torna alla lista        Stampa
Nuova Volvo S90 per NCC

Anitrav Aquae


Associati AnitraV

vantaggi e convenzioni