Ieri alla Camera dei Deputati si è compiuto un altro atto che chiarirà ancora un punto fermo per l'attività dei noleggiatori, ci giungono, sempre più insistentemente, voci che asseriscono che il Sindaco di Roma stia comunicando ai Comuni d'Italia, segnalatigli dal GIT, che a Roma, contro le norme che regolano l'esercizio del noleggio con conducente, stanno lavorando noleggiatori aventi autorizzazioni di  detti comuni.

Sembra, ma stiamo appurando la veridicità del fatto, che in un comune della ciociaria sia giunta una segnalazione del GIT di Roma che fa riferimento ad indicazioni ben precise avute dagli uffici dell'assessorato ai trasporti capitolino e dalla segreteria del sindaco Alemanno; ripetiamo, stiamo verificando la veridicità delle informazioni che se confermate comporterebbero una immediata denuncia al nostro amato Sindaco di Roma per abuso di ufficio e falso ideologico, poichè in dette indicazioni si farebbe riferimento al fatto che tali autorizzazioni non possano operare a Roma poichè la Legge definita dal comma 1-quater lo vieterebbe.

Insomma una disinformazione atta a demolire le imprese del settore ncc a favore di quei tassisti ai quali in campagna elettorale, pur di avere i voti, aveva promesso cose che non avrebbe mai potuto mantenere, vedi la assurda vicenda del comma 1quater dell'art. 29 del Milleproroghe del dicembre 2008 e dell'atto di bassa pirateria politica con il quale operò lo stesso Alemanno con i suoi amichetti del centro destra.

in allegato il documento della Camera dei Deputati dove a pag. 2 si può leggere l'interrogazione parlamentare.

La Segreteria di Presidenza
 

Torna alla lista        Stampa
Nuova Volvo S90 per NCC

Anitrav Aquae


Associati AnitraV

vantaggi e convenzioni