Ci bastava solo sapere solo cosa volesse significare quella delibera 55/201,0 che giustamente si pone il fine di verificare le condizioni di salute dei conducenti taxi ed ncc, ma che in modo improprio vuole l'obbligo di tenuta del certificato in autovettura pena il ritiro della carta di circolazione se non la sospensione della autorizzazione; lo avevamo chiesto come avevamo chiesto se era legittimo applicare tale delibera nella sua interezza a quei noleggiatori con autorizzazione di comuni che non siano di Roma.

L'Assessore e più esplicitamente il Direttore ci avevano detto che tale delibera poteva e doveva essere applicata solo ai taxi ed ncc di Roma poichè si andava ad incardinare nel regolamento comunale che prende direttive dalla legge regionale del Lazio n. 9/2006 che alleghiamo al presente articolo e che di fatto non prevede, come non lo prevede la Legge nazionale 81/2008 la tenuta a bordo dell'auto della documentazione medica.

Quindi giustamente l'Assessore si è posto il dubbio che era ed è anche il nostro sul fatto che ncc di fuori Roma potessero essere controllati per il detto certificato medico ed in caso di mancsnza a bordo

Torna alla lista        Stampa
Nuova Volvo S90 per NCC

Anitrav Aquae


Associati AnitraV

vantaggi e convenzioni