"Mentre noi andiamo avanti e contrasteremo l'illegittimità del regolamento del Comune di Roma e delle Delibere 55/2010, 68/2011 e 403/2011, crediamo che intanto le imprese vessate dal comune di Roma non possano far altro che preparare la documentazione richiesta, ripetiamo illegittimament, dal comune di Roma" queste le dichiarazioni del nostro Presidente che da tale indicazione dopo aver fatto una analisi coadiuvato da due tecnici che hanno spiegato quanto siano assurde le richieste del sindaco Alemanno e del suo scudiero Aurigemma, poichè, per esempio, le ditte individuali senza dipendenti, cosi detti monoveicolari, per la Legge richiamata dal comune di Roma (L. 81/2008) nelle proprie insensate delibere, nulla dovrebbero attestare, nessun corso antincendio e nessun primo soccorso, e tanto meno dovrebbe produrre documentazione attestante la propria buona salute al comune di Roma visto che a detti controlli è deputata la CCIAA ogni 3 anni nel momento delle verifiche per il mantenimento dei requisiti del Ruolo dei Conducenti.

Evitare situazioni assurde quali per esempio fermi amministrativi delle veture o addirittura rischi di segnalazioni balorde da parte del comune di Roma atte a screditare l'immagine del noleggiatore presso i vari comuni rilasciani le varie autorizzazioni e l'unico modo è ottemperare a quanto assurdamente richiesto con l'impegno, visto la scelleratezza di questa amminstrazione comunale che nonostante i 700 milioni di buco stanzia 5 milioni a fondo perduto per i tassisti che volessero cambiare il parco autovetture, che revoca la gratuità per gli spostamenti delle Forze dell'Ordine sui mezzi pubblici e poi paga i vigilantes per vigilare a bordo dei bus e metro, con l'impegno quindi di richiedere un bel risarcimento danni al comune di Roma se il 20 giugno il TAR annullerà le delibere nella loro totalità relativa ai ncc.

Una presa di posizione razionale e saggia da parte dei vertici dell'associazione che cerca di limitare i danni alle imprese e che al contempo continua a lavorare per smontare le delibere comunali che illegittimamente stanno creando una situazione di ulteriore difficoltà alle imprese ncc con autorizzazione di fuori Roma.

Intanto i legali dell'Anitrav stanno preparando una ulteriore istanza al TAR del Lazio e entro fine mese sarà pronta una segnalazione al Ministero del Lavoro su quanto il comune di Roma sta facendo.

Preparata anche e presentata una interrogazione in Consiglio Comunale.

Segreteria di Presidenza

Torna alla lista        Stampa
Nuova Volvo S90 per NCC

Anitrav Aquae


Associati AnitraV

vantaggi e convenzioni