La nostra indignazione nasce dalla falsità dei rappresentanti della Federnoleggio che invitati al nostro fianco nelle assemblee ANITraV , confermavano il percorso stabilito dalle associazioni unitariamente dove si precisava che nulla doveva essere trasmesso da parte degli operatori ncc all'amministrazione capitolina anche e soprattutto per evitare il rischio di falsi ideologici.

Le mail di convocazione sono state inviate da Federnoleggio non già solo ai propri 40 iscritti , come riferito dal dirigente Monaco Andrea, ma anche ad associati di  altre associazioni e noleggiatori che operano su Roma, facendo leva sulle paure dei noleggiatori che costantemente chiedono certezze che in questo momento, così delicato, nessuno può dare e nessuno deve dare.

Certamente questa presa di posizione da parte di Federnoleggio pone in serio rischio l'unità delle associazioni, minando il percorso di lotta che le stesse hanno deciso di intraprendere in varie riunioni e come ultima, qualche giorno fa, dove Andrea Monaco confermava la non trasmissione dei dati al comune di Roma.

Nonostante che i vertici ANITraV si siano adoperati nella giornata di ieri nel cercare di evitare questa contrapposizione, chiamando direttamente Luigi Pacilli e Andrea Monaco, quali vertici di Federnoleggio, purtroppo non sono riusciti ad avere risposte positive e concrete in merito ed oggi non possono tacere il loro disappunto e rammarico per l'ennesima operazione scellerata e distruttiva per la categoria, che da sempre chiede l'unità delle associazioni.

Il Direttore
Giuseppe Di Resta

Torna alla lista        Stampa
Nuova Volvo S90 per NCC

Anitrav Aquae


Associati AnitraV

vantaggi e convenzioni